Per moltissimi studenti la fine dell’estate (intesa come periodo spensierato e di riposo) finisce prima. Già in questi giorni in molti sono alle prese con i test d’ingresso delle varie facoltà universitarie, mentre per altri è il momento di “darci sotto” in vista della sessione di settembre, prima dell’inizio delle lezioni del nuovo anno. Se ancora non avete trovato la vostra formula magica per arrivare tranquilli e al meglio al vostro grande appuntamento, sappiate che le erbe sono di grande aiuto per gli studenti, e se prendete qualche buona abitudine vedrete anche risultati migliori sul vostro libretto degli esami.

PREPARARSI ALL’ESAME: I FONDAMENTALI

Cominciamo dall’abc. Se in questi giorni siete di ripasso, dovete fare in modo di essere in grado di concentrarvi al massimo quando state lavorando e di staccare subito dopo per poter riposare senza continuare a rimuginare sulle cose che state preparando. Allo stesso modo, dovete prestare particolare attenzione alla vostra alimentazione: potete prendere un integratore multivitaminico, oppure delle tavolette di lievito per rifornire il vostro sistema nervoso di vitamina B. Cercate di fare esercizio regolare (una corsetta in un posto tranquillo è l’ideale) per rilasciare la tensione che si accumula man mano che la data dell’esame si avvicina, e poi prendete l’abitudine di farvi un bel bagno aromatizzato alle erbe e a farvi un bel massaggio quando avete finito (trovate tutte le istruzioni qui), in modo da dissipare tutto lo stress.

IL GIORNO DELL’ESAME

Il giorno dell’esame, se cercate qualcosa che vi dia una bella spinta nella performance, lasciate perdere la caffeina o altre schifezze commerciali che promettono miracoli: la borragine aumenta la produzione di adrenalina nei periodi di stress ed entra in funzione quando serve per sfruttare lo stress come un fattore positivo.

Se vi sentite troppo agitati prima dell’inizio dell’esame, imparate a meditare una mezz’ora per calmare la mente. Dopo, la vostra attenzione potrà focalizzarsi meglio sui vostri obiettivi.

LE ERBE MIRACOLOSE PER GLI ESAMI

Tre quelle fondamentali:

  • Ginseng (panax per gli uomini ed eleutherococcus per le donne)
  • Liquirizia (sconsigliata solo a chi soffre di pressione alta)
  • Borragine

Un infuso fantastico per chi ha bisogno di sostegno nello sforzo mentale è composto da un cucchiaino di liquirizia essiccata e un cucchiaino di borragine, da lasciare in infusione in mezzo litro d’acqua per 10 minuti. Filtrate e bevete 3 volte al giorno, caldo o freddo.

In alternativa, potete fare un thé più dolce a base di borragine, sciogliendovi dentro una barra solida di liquirizia.

LE ALTRE ERBE CHE AIUTANO

Prendete delle capsule di ginseng e prendetele nella posologia indicata a partire da 3 settimane prima del giorno dell’esame. Per colazione, mangiate cereali (in particolare, l’avena è la migliore) con il vostro latte preferito (meglio se vegetale) e, come spuntino, mangiate delle barrette ai cereali.

Infine… siate ottimisti e vedrete che andrà bene! In bocca al lupo!