Il prelievo del sangue è una delle operazioni più semplici, ma allo stesso tempo fastidiose sia per i grandi che per i piccini. L’ago che ha difficoltà ad entrare in vena manda in panico molto facilmente, soprattutto quando il medico o l’infermiere di turno hanno difficoltà a trovare la vena.

La tecnologia ha recentemente trovato una soluzione a tutto ciò: si chiama AccuVein AV300 ed è un dispositivo portatile per l’illuminazione delle vene senza contatto.

Nella scheda tecnica dell’apparecchio viene ben specificato il funzionamento: “L’emoglobina contenuta nel sangue assorbe la luce ad infrarossi. Quando si tiene l’AccuVein AV300 a circa sette pollici al di sopra della pelle, le vene appaiono sensibilmente diverse rispetto al tessuto circostante. Il sistema vascolare si mostra con chiarezza sulla superficie della pelle, aiutando l’individuazione della vena per i prelievi di sangue e la determinazione del punto di accesso intravenoso“.