La polmonite è l’infezione dei polmoni ed è generalmente causata da una serie di virus o batteri e può anche essere la conseguenza di parassitosi, infezioni fungine, danni meccanici ai polmoni oppure inalazione di sostanze tossiche.

Prima che venissero scoperti gli antibiotici, la polmonite era la principale causa di morte. Al giorno d’oggi colpisce in particolar modo le persone anziane, debilitate o immunodepresse oppure anche un organismo giovane e perfettamente in forma a seguito di una complicanza di un raffreddore o di un’influenza trascurati.

Ecco i sintomi più comuni:

  • alitosi;
  • astenia;
  • brividi;
  • catarro;
  • dispnea;
  • dolori al petto;
  • dolori muscolari;
  • febbre;
  • mal di testa;
  • sudorazione;
  • tachipnea;
  • tosse

ALTRE INFORMAZIONI

Solitamente, i sintomi della polmonite hanno un esordio improvviso, con comparsa di febbre, mancanza di fiato, tosse e brividi. Questa serie di sintomi potrebbe essere associata ad una comune forma influenzale e varia in base all’agente causale e alla capacità dell’organismo di limitarne la proliferazione. La tosse è generalmente secca; il catarro è giallo-verdastro nelle polmoniti batteriche e biancastro o assente in quelle virali.

(Foto by InfoPhoto)