Quest’estate i continui sbalzi di temperatura e le frequenti piogge, oltre a rendere tutti di pessimo umore, ha anche creato danni alla salute di molte persone (ecco cos’ha causato lo stress da maltempo). Da luglio a inizio agosto infatti, 8mila italiani sono  stati colpiti da polmonite, questo perché gli sbalzi termici abbassano le difese immunitarie aumentando il rischio d’infezioni (guarda cos’è successo a Milano per colpa della pioggia).

Il virus della polmonite colpisce in maniera differente bambini ed anziani. I primi accusano sintomi come febbre alta, spossatezza e difficoltà respiratorie, mentre nei secondi si manifesta, più che altro, una leggera febbriciola, che può spesso trarre in inganno o essere sottovalutata. Se vi sentite quindi fiacchi e avvertite pesantezza sul petto, è meglio che consultiate il medico (leggi tutti i sintomi della polmonite).