Se gli italiani non sono molto informati sull’ambiente e sull’ecologia è anche colpa dei mezzi di informazione che solo raramente passano notizie e approfondimenti su queste tematiche. In modo particolare sono i telegiornali a non dare il giusto spazio alle notizie sull’ecologia, non seguendo, in questo modo, gli interessi e le preoccupazioni della società.

A dirlo è una ricerca dell’Osservatorio di Pavia “Ambiente e salute nelle news – Tg italiani ed europei a confronto” i TG italiani concedono mediamente solo il 4,9% dello spazio disponibile a notizie che riguardano l’ambiente. Una problematica che non è solo italiana, ma dell’Europa tutta. Anche in altri paesi, come la Francia e la Germania, l’ecologia non ha un ruolo di primo piano nei notiziari,

Inoltre, dalla ricerca è emerso che, quel poco tempo che si dà a queste tematiche, è, per circa la metà, dedicato a news sui disastri naturali, che occupano molto spazio al momento in cui il disastro avviene ma poi non hanno un seguito che riguarda gli effettivi sviluppi del caso.

Secondo il presidente dell’Osservatorio di Pavia Mosti:

Mettere continuamente l’accento sull’emergenza comporta anche una perdita di senso dell’emergenza stessa: se tutto è emergenza, finisce che niente lo è veramente. Se si considera tutto come evento allarmante, come racconteremo poi un disastro effettivamente tale?