Si possono combattere le placche alla gola con i rimedi naturali? E di cosa si tratta esattamente? Le placche alla gola sono causate da un’infiammazione che colpisce le vie aeree più esterne del nostro apparato respiratorio. L’infiammazione può essere di origine batterica oppure di origine virale, è piuttosto fastidiosa e tende ad essere piuttosto frequente e diffusa nei bambini. La prima cosa da fare quando si avvertono i tipici sintomi delle placche alla gola dovrebbe essere quella di effettuare un tampone: questo servirà ad identificare il tipo di infiammazione presente e, di conseguenza, indirizzerà il medico sulla giusta terapia da prescrivere.

Placche alla gola: cause

L’infiammazione alla gola che porta poi alla formazione delle placche, può essere dunque causata da batteri (ad esempio streptococco), da agenti virali oppure da un’infezione fungina. Fra le altre cause che possono scatenare le placche alla gola vi sono la faringite (quest’ultima è una delle principali cause di placche alla gola nei bambini), i calcoli tonsillari e nei casi più gravi i tumori e il virus dell’Hiv.

Molto spesso le placche alla gola sono strettamente collegate alle tonsille e anche se non è sempre facile verificare la connessione, possono tendere a manifestarsi contemporaneamente nello stesso soggetto. E’ bene dunque accertare quale possa essere la causa scatenante della patologia, in modo che possa essere individuata la cura efficace per debellarla.

Placche alla gola: sintomi

Fra le principali manifestazioni della malattia vi possono essere l’arrossamento delle tonsille e della faringe, forte dolore e fastidio durante la deglutizione, mal di gola, febbre, stanchezza, nausea e/o vomito, stato generale di malessere, rigonfiamento dei linfonodi. La difficoltà della deglutizione può portare anche alla perdita dell’appetito.

Nonostante la presenza di un’infezione in atto quando si hanno le placche alla gola, quest’ultima non si manifesta sempre con la febbre così come non è detto che si avverta del dolore. In entrambi i casi, comunque, sia in mancanza di febbre sia in mancanza di dolore, è bene farsi visitare da un medico qualora si avverta qualcosa di anomalo. Trascurare altri sintomi potrebbe far aggravare una situazione che presa in tempo potrebbe essere curata in modo più semplice e veloce.

Placche alla gola: rimedi naturali

Accanto alle cure farmacologiche è possibile alleviare i fastidi causati dalle placche alla gola grazie ad alcuni rimedi naturali. Fra questi i più efficaci sono:

  • gargarismi con succo di limone, spremuto in un bicchiere di acqua leggermente tiepida;
  • gargarismi con acqua e un cucchiaino di sale;
  • gargarismi con camomilla;
  • impacco sulla zona interessata, preparato con fiori di camomilla secchi lasciati in ammollo in acqua calda;
  • bere tisane di salvia (che ha proprietà antibatteriche) oppure di timo.