Avevamo già avuto modo di parlare di alcune pillole dimagranti killer acquistate online da una ragazza inglese che purtroppo ha pagato con la vita il suo incauto acquisto. La storia di Eloise potete leggerla cliccando qui ma oggi la vicenda si arricchisce di ulteriori particolari perché l’Interpol ha deciso di lanciare un allarme internazionale sulle pericolosissime pillole dimagranti killer vendute su siti internet.

Queste pillole sono molto pericolose perché conterrebbero dinitrofenolo e le vittime sarebbero già molte: si tratta infatti di una sostanza altamente tossica per l’organismo, prodotta molto probabilmente in laboratori illegali, il che renderebbe ancor più pericolosa tale sostanza. L’Interpol la messo tutti in allarme perché molto spesso questo prodotto riesce a passare le dogane in quanto presentato come curcuma. Un motivo in più per arrestarne la diffusione, che si stima essere ormai presente in almeno 190 Paesi di tutto il mondo e che la rete ha ovviamente contribuito a diffondersi più rapidamente.

L’Interpol ha deciso di diramare l’allarme impostando l’annuncio con il colore arancione: si tratta dunque di una notizia relativa a materiale piuttosto pericoloso e che mette a rischio la sicurezza e la salute pubbliche.

Pillole dimagranti killer: il dinitrofenolo

 Si tratta di una sostanza divenuta nota nel corso della Prima Guerra Mondiale, utilizzata come esplosivo. Scoperti successivamente i suoi effetti dimagranti, la sostanza è stata più volte tolta dal commercio, vista la sua pericolosità. Il dinitrofenolo è considerato altamente tossico per l’organismo umano e può provocare una brusca accelerazione del metabolismo, alterazione dello stato psicofisico, collassi e condurre persino alla morte, come avvenuto nel caso della ragazza inglese, Eloise.