La pillola dei cinque giorni dopo si potrà prendere senza l’obbligo della ricetta medica: dopo mesi di attesa arriva finalmente il via libera dalla Commissione Europea.

EllaOne, il contraccettivo d’emergenza a base di Ulipristal – utilizzato per prevenire gravidanze indesiderate se assunto entro le 120 ore (appunto cinque giorni) dall’ultimo rapporto a rischio – sarà disponibile nelle farmacie senza necessità di prescrizione e a darne notizia sarebbe stata proprio l’azienda produttrice di quest’ultima, la Hra Pharma.

Questa decisione, presa per tutti gli stati membri dell’Unione Uropea, permetterà a più di 120 milioni di donne in tutta Europa di accedere in maniera diretta – oltre che, ovviamente, più facilitata – al farmaco contraccettivo. Secondo il direttore generale dell’azienda, Erin Gainer, il contraccettivo “E’ l’opzione più efficace tra quelle esistenti se presa nelle prime 24 ore da un rapporto non protetto poiché ha dimostrato di funzionare quando il rischio di gravidanza è al massimo ossia immediatamente prima dell’ovulazione”. Questo sarebbe stato considerato dai medici come “nuovo standard” nella contraccezione d’emergenza con più di 3 milioni di donne in 70 paesi di tutto il mondo che ne hanno fatto uso da quando è stato reso disponibile sul mercato.

Una buona opportunità anche per l’Italia ma a quanto pare bisognerà aspettare ancora perché non sarebbe ancora arrivato il via libera da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) che ha fatto sapere di aver già messo in programma la discussione sulla questione poiché ritenuta alquanto “delicata” ed il passaggio non sarebbe automatico. Nel caso in cui però la stessa decidesse di mantenere l’obbligo di ricetta per il contraccettivo dovrà motivare la sua scelta in sede europea.

photo credit: Alex E. Proimos via photopin cc