Torna l’autunno e per tutti i freddolosi – e anche per coloro che dormono loro accanto ricomincia la tortura – quei piedi che, specialmente la sera, nel letto, proprio non si vogliono scaldare e levano qualche sana mezz’ora di sonno. Inutile bere tisane calde o cenare con minestre e piatti roventi: il problema è la circolazione sanguigna, che va stimolata adeguatamente prima di andare a dormire o – se vi capita anche la mattina – prima di uscire di casa per affrontare la giornata. Ecco alcuni rimedi efficaci per combattere il problema dei piedi freddi.

Piedi freddi: 3 rimedi per stimolare la circolazione di gambe e piedi

  1. Potrebbe sembrare un metodo bizzarro, ma viene usato ancora come ottimo espediente dagli sciatori, che passano gran parte della giornata al freddo: mettete un po’ di pepe macinato dentro alle vostre calze o calzini prima di infilarli. In alternativa (se ad esempio non dormite con le calze per scaldarvi i piedi), potete strofinare il pepe macinato o in polvere direttamente sulle piante dei piedi. Il calore che si sprigiona è sintomo della circolazione che si riattiva. Unico inconveniente: se usate pepe di cayenna mettete in conto di ritrovarvi sia le calze che i piedi rossi.
  2. Un ottimo rimedio per la sera, se riuscite a trovare qualche minuto tranquillo per rilassarvi, è quello di farvi un bel pediluvio in acqua calda e sale, che vi avrete disciolto dentro. Tenete i piedi a mollo per circa 15 minuti, e prima di asciugarli, fatevi un bel massaggio con del sale grosso umido sulla pelle, che poi laverete via.
  3. Se proprio non volete mettervi niente addosso e vi serve un rimedio più veloce, non vi resta che il rimedio più semplice: alzatevi sulle punte dei piedi e restate per 30 secondi con i talloni sollevati da terra, poi riappoggiate tutto il piede. Ripetetelo almeno 7 volte: il movimento stimolerà il sangue a fluire più velocemente e li scalderà velocemente.

Dormite sonni tranquilli!