Abbiamo già scoperto i fondamentali sulla lavanda: vi riporto qui un paio di usi quotidiani di questa fantastica e profumatissima pianta officinale, che vi verrà sicuramente utile.

LE PROPRIETA’ OFFICINALI DELLA LAVANDA

La lavanda ha proprietà antinevralgiche, antisettiche, sedative, febbrifughe, antireumatiche, cicatrizzanti, battericide e vasodilatatorie. Per uso esterno, è particolarmente utile nella pulizia della pelle e per migliorare la circolazione sanguigna del cuoio capelluto; è usata anche per purificare l’alito e la bocca, mediante sciacqui e gargarismi, e per frizioni antireumatiche. Per uso interno, viene usata efficacemente per curare il mal di testa e i crampi intestinali, la nausea e il vomito, favorisce l’espettorazione e attenua gli accessi di asma.

LA TISANA PER FEBBRE E INFLUENZA

La tisana di lavanda, utile in casi di febbre e di influenza, si prepara nel modo seguente: mettete in una teiera 3 cucchiaini di fiori sgranati (naturalmente essiccati) e versateci sopra mezzo litro di acqua bollente; lasciate riposare per 10 minuti, quindi filtrate, aggiungete del succo di limone e dolcificate con del miele. Va bevuta abbastanza calda.

L’ALCOLATO PER CONTUSIONI E REUMATISMI

L’alcolato, efficace in caso di contusioni ed i reumatismi, si prepara mettendo in infusione per una quindicina di giorni 50 g di fiori freschi in 1 l di grappa. Si filtra quindi il liquido e si ripone in una bottiglia con tappo smerigliato. Al bisogno, frizionate con un poco di  liquido per lenire i dolori e far sparire l’infiammazione.