A

ANETHUM GRAVEOLENS

L’aneto è una pianta annuale aromatica dal tessuto soffice e piumoso. Si tratta di un’erba rinfrescante ed emolliente che, presa oralmente, aiuta la digestione e la stitichezza, ed è anche usata per trattare le infiammazioni. Le compresse ricavate dalle foglie leniscono le scottature e aiutano a far sgonfiare le tumefazioni ed i dolori alle giunture. I suoi semi sono spesso usati come rinfrescanti per l’alito.

ARNICA MONTANA

L’arnica è una pianta perenne alpina che ha degli allegri fiori gialli simili a margherite. Usata internamente in caso di shock e di dolore, aiuta a prevenire anche il raffreddore, ma dovrebbe essere presa solo nelle dosi omeopatiche prescritte, perché in eccesso può risultare tossica. L’arnica è poi famosa per i suoi usi esterni, specialmente sotto forma di olio, per lenire il dolore che deriva da distorsioni e ferite di vario tipo.

ARTEMISIA ABSINTHIUM

L’artemisia (o assenzio) è un’erba perenne con gambi pelosi e foglie altamente aromatiche dal color grigio-verde. Al gusto, l’artemisia è estremamente amara (absinthium – o assenzio – significa “senza dolcezza”). E’ un forte tonico per il sistema digestivo, ma può essere tossico se usato in eccesso. E’ utile per curare l’anemia, dare rilievo dal gonfiore intestinale e durante i periodi di recupero.