Le piante grasse, o più correttamente “piante succulente”, hanno grandi capacità di adattamento all’ambiente, per questo sono molto diffuse come piante ornamentali da appartamento. Il loro fascino è dovuto soprattutto dalla grande varietà di forme offerte e dai bellissimi e coloratissimi fiori che regalano. E’ tuttavia luogo comune pensare che queste piante non abbiano bisogno di cure; in realtà non è proprio così: se è pur vero che sono molto adattabili e la loro capacità di trattenere l’acqua le rende in grado di sopravvivere a periodi di siccità, sono anche piante delicate e che necessitano di alcuni accorgimenti (Scopri qui come coltivarle in appartamento).

Prima di acquistare una pianta grassa è necessario valutare le caratteristiche dell’ambiente che la ospiterà, facendo particolare attenzione a temperatura, umidità, e aerazione. In generale, le piante grasse prediligono ambienti con un basso tasso di umidità e con la possibilità di variare le temperature. Una temperatura costante di 20°C, ad esempio, non permetterebbe alla pianta di riconoscere l’alternanza delle stagioni e di compiere il cosiddetto riposo invernale. Per quanto concerne l’illuminazione, invece, è preferibile che sia abbondante, soprattutto nel periodo estivo.

Una volta stabilite le caratteristiche dell’appartamento o della stanza che ospiterà la nuova piantina, si può  procedere valutando lo stile d’arredamento, che assieme alle caratteristiche ambientali e dimensione della pianta stessa, costituisce un importante criterio di scelta.

Per un arredamento classico, per esempio, molto adatte si rivelano le piante grasse di tipo Echinocactus, notocactus e Mammillaria; per un arredamento più moderno si consigliano invece le piante Pachycereus e Cleistocactus.

Le specie e varietà di piante grasse sono tuttavia molto numerose. Di seguito le più diffuse:

Cactus di Natale (Nome botanico: Schlumbergera ibrido)

Cactus di Pasqua (Nome botanico: Rhipsalidopsis gaertnerii)

Lithops, conosciuti anche con il nome di “Sassi viventi”: genere di piante succulente appartenente alla famiglia delle Aizoaceae.

Agave: nutrito genere di piante grasse appartenenti alla famiglia delle Agavaceae.

Echeveria: genere di piante succulente che comprende numerose specie (Echeveria agavoides; Echeveria coccinea; Echeveria elegans; ecc.)

Mammillaria: il genere è il più numeroso e diffuso tra le piante appartenenti alla famiglia delle Cactaceae. Ad esso appartengono oltre 300 specie.

Notocactus: al genere appartengono circa 25 specie di piante perenni succulente, tra le più diffuse in appartamento.