Quando si tratta di arredamento ogni singolo dettaglio conta, specialmente se si parla di piante. Specie per coloro che sono costantemente impegnati è essenziale che queste siano semplici da curare, ma che allo stesso tempo abbiano una bella presenza con i propri ambienti casalinghi.

Per questo motivo ecco alcune tra le piante di arredamento tra semplici da mantenere e far crescere nel proprio appartamento con il minimo dispendio di cure.

Piante da appartamento facili da curare: il ficus

Una delle piante da arredamento tra le più facili da curare è senza dubbio il ficus: presente in centinaia varietà – se ne conterebbero addirittura oltre 500 –, per crescerlo in maniera forte e rigogliosa viene consigliato di posizionarlo in punti lontani da correnti d’aria.

Tra le varietà più scelte si trova il ficus Benjamin che, sviluppando numerosi radici necessita di spaziosi ambienti in cui essere piantato: come per tutti i ficus anche questo dovrà essere posto lontano dalle correnti d’aria – e quindi da porte e finestre – ma comunque in punti ben arieggiati e al riparo dai raggi solati ma in ambienti sempre luminosi.

Con un’altezza che può arrivare fino ai due metri, la pianta ha bisogno di essere rinvasata ogni primavera, mentre nel periodo invernale necessita di essere nebulizzata più frequentemente per via dei riscaldamenti che vanno a seccare l’aria e che quindi potrebbe andare a rovinare la pianta.

Piante da appartamento facili da curare: Aloe e piante grasse

Tra le piante da appartamento facili da mantenere c’è anche l’Aloe e, in generale, le piante grasse. Queste necessitano di cure prettamente minime: basta posizionarle in punti strategici, in ambienti soleggiati e saranno da annaffiare raramente dato che, essendo piante succulente, prediligono dei terreni asciutti in cui tratterranno l’acqua per “sopravvivere”.

Per quanto riguarda l’Aloe averla in casa permetterà non solo di rendere più unico il proprio ambiente, ma avrà un “doppio compito”: sono note le sue molteplici proprietà curative, per il corpo e per il proprio organismo. Questa in particolare necessiterà un po’ di luce ed un vaso abbastanza grande in cui poter crescere dato che, a seconda delle varietà, può superare anche i due metri di altezza.

Tra le altre piante grasse classiche da interni si trovano il cactus, chiamato altrimenti “cuscino della suocera”, il cactus di Natale – il quale fa sbocciare anche dei fiorellini colorati -, e ancora l’aeonium e l’agave.

Piante da appartamento facili da curare: Yucca

Tra le piante più belle, classiche ma che allo stesso tempo riescono a dare un tocco di allegria al proprio ambiente si trova la Yucca. Anche questa, come le altre piante precedentemente elencate, necessita di poche cure per crescere verde e rigogliosa.

Nota anche come tronchetto della felicità, per far si che cresca sana bisognerà metterla in posti soleggiati, anche sotto la luce diretta del sole. In particolar modo nei mesi caldi la pianta avrà bisogno di essere annaffiata e, dato che non ci dovrebbero essere dei ristagni d’acqua nel terriccio, viene consigliato di inserire al suo interno dell’argilla espansa in modo che questa venga drenata lasciando la pianta umida al punto giusto.

Se in estate la pianta necessita di essere nebulizzata più spesso, d’inverno non necessita di molta acqua, quella che basta per mantenere il terreno umido.

Piante da appartamento facili da curare: Sansevieria

Tra le piante da appartamento facili da curare è impossibile non nominare anche la Sansevieria. A prova anche dei peggiori pollici verdi, la pianta necessita di troppe cure, al contrario, per farla crescere rigogliosa molte volte bisogna “dimenticarsi” di lei. La Sansevieria, infatti, dovrà essere annaffiata raramente ma in maniera abbondante e, da ricordare, non sopporta i terreni umidi per troppo tempo, proprio come per il resto delle piante succulente. Tuttavia in estate, come per la maggior parte delle piante, necessiterà di qualche attenzione in più venendo annaffiata un po’ più spesso.

Come se non bastasse la Sansevieria sarebbe in grado anche di purificare l’ambiente in cui cresce.

Piante da appartamento facili da crescere: Pothos

Considerata in assoluto la pianta più facile da curare, il Pothos è una pianta sempreverde che, se crescerà dovutamente, renderà il proprio ambiente domestico come una piccola giungla anche in pieno inverno.

Per questo basterà posizionare la pianta in una posizione luminosa ma non a diretto contatto con i raggi solari e lontano da correnti d’aria.

A questo punto, una volta trovata la giusta posizione, potrà essere annaffiata abbastanza frequentemente – come una volta ogni venti giorni – e per capirlo bisognerà guardare il terriccio: se questo risulta asciutto allora bisognerà dargli dell’acqua. In ogni caso la pianta può essere nebulizzata abbastanza frequentemente e, per evitare dei ristagni, come per la Yucca può essere aggiunta al terriccio anche dell’argilla espansa.