Oltre a rendere gli ambienti domestici più sani e rilassanti, le piante da appartamento sono parte integrante dell’arredo e contribuiscono a dare carattere e personalità alla casa. Chi non si accontenta del verde, può optare per le piante da fiore, allegre e raffinate, a seconda del colore e delle forme che sceglieremo.

Di seguito le più belle piante da appartamento con fiori bianchi:

ORCHIDEA: quando parliamo di piante fiorite, una delle più belle è sicuramente l’orchidea. La più diffusa e conosciuta al mondo è la Phalaenopsis, originaria delle Indie orientali, dell’Indonesia, delle Filippine e dell’Australia. Il suo nome deriva dalla forma a farfalla del fiore: “Phalaena = farfalla” e “Opsis= simile”. Le Phalaenopsis, se trovano le condizioni ottimali di luce, umidità e temperatura, possono dare vita a diverse fioriture, persistenti parecchie settimane, anche due-tre volte l’anno. La fioritura avviene prevalentemente nei mesi invernali, di solito da dicembre ad aprile, anche se non esiste una regola generale.

CALLA: Originarie delle zone palustri africane, le calle, o Zantedeschie, sono piante bulbose molto raffinate ed eleganti e per questo parecchio diffuse nelle abitazioni, a scopi ornamentali. Grandi foglie cuoriformi, di un verde lucido, incorniciano le gigantesche spate (erroneamente considerate parte dell’infiorescenza vera e propria, le spate sono in realtà foglie modificate). Con le cure adeguate, le calle in vaso possono svilupparsi rigogliose come quelle in piena terra.

SPATHIPHYLLUM: Pianta sempreverde, della famiglia delle Aracee, con foglie lanceolate lucide, di un verde vivo, lunghe circa 30 cm. E’ una tra le piante da appartamento più diffuse. Così come accade per la Calla, l’Anthurium e la Stella di Natale, i fiori sono in realtà foglie modificate di colore bianco, chiamate spate. Semplice da coltivare, lo Spatifillo è molto resistente e fiorisce dalla primavera fino all’autunno.

ORTENSIA: Le ortensie sono piante ornamentali molto decorative. Per la coltivazione in appartamento,  meglio scegliere le varietà più adatte per interno, quindi le arbustive, mentre per l’esterno sono maggiormente indicate varietà rampicanti o decidue. Le ortensie vanno collocate in zone luminose, seppur lontane dai raggi diretti del sole. Coltivarle non è difficile: quello che non deve mai mancare loro è l’acqua. Per la coltivazione in vaso, si dovrà scegliere un contenitore capiente, sul fondo del quale predisporre uno strato di ghiaia o cocci, che garantisca il deflusso dell’acqua in eccesso.

GARDENIA: La Gardenia è una pianta sempreverde arbustiva con foglie lucide di colore verde intenso e meravigliosi fiori bianchi. Ama particolarmente la vita all’aria aperta ed in tali condizioni, può crescere sino a 2 m di altezza. In casa, ha uno sviluppo più ridotto e difficilmente supera il metro. In primavera-estate bisogna stare attenti a che non riceva il sole diretto, ma sia posta in una zona ben illuminata, mentre in autunno-inverno, bisogna assicurarsi che la temperatura non scenda sotto i 12-13°C e non vi siamo correnti d’aria.

CROCUS: i Crocus sono piante bulbose perenni che fioriscono alla fine dell’inverno. Ogni bulbo produce uno o due fiori dalla forma a coppa, alti circa 5-10 cm. Contemporaneamente al fiori spuntano anche piccole foglie lineari, arcuate, di colore verde scuro e caratterizzate da una venatura centrale bianca. Se tenuti in appartamento, i crocus possono fiorire anche in pieno inverno, a seguito di un periodo di freddo di circa 8 settimane. I bulbi si forzano ponendo il contenitore in cui sono stati interrati in una cantina non riscaldata, oppure sotto un portico o su un terrazzo, dove le temperature siano inferiori a 7-8°C, ma possibilmente non troppo basse. Dopo il periodo di forzatura i contenitori con i bulbi si portano in casa, in ambiente luminoso e riscaldato, in modo che le piante si comportino come se fosse arrivata primavera: annaffiando regolarmente, i fiori sbocceranno in un paio di settimane. In commercio è tuttavia facile trovare bulbi già forzati.

CICLAMINI: i ciclamini non temono il freddo, tuttavia è possibile coltivarli e  renderli rigogliosi anche tenendoli in casa; l’importante è posizionarli lontano da fonti di calore diretto, come stufe o caloriferi e vaporizzare di frequente le foglie, così che non soffrano per l’aria troppo secca. I ciclamini da vaso amano inoltre la luce, ma non deve essere diretta. Cercate di tenerli  in zone fresche della casa e fate attenzione a non esporli a correnti d’aria.

BEGONIA: anche se nell’immaginario comune le begonie sono concepite come piante per esterni, in realtà sono perfette anche per la coltivazione in appartamento. Le begonie non amano infatti il freddo: nonostante vi siano varietà più o meno rustiche, quasi tutte non sopportano temperature al di sotto dei 10°, sono tuttavia piante che non necessitano di grande cura, perfette anche per chi non ha un pollice verde particolarmente sviluppato.