Che ridere facesse bene lo si è sempre intuito (la quantità di endorfine messe in circolo nel cervello è riscontrabile immediatamente) ma che fosse anche una cura contro la perdita della memoria lo immaginavano in pochi. Questa strabiliante scoperta è stata presentata al convegno Experimental Medicine di San Diego dalla Loma Linda University.

Due, in particolare, le ricerche sulla perdita di memoria. La prima metteva a confronto due gruppi di anziani, il primo – afflitto da diabete – era sottoposto alla visione di video comici per un totale di venti minuti. Ne è emerso che questo gruppo di persone aveva un livello di cortisolo nel sangue molto inferiore all’altro gruppo. Il cortisolo è un ormone responsabile dell’aumento dello stress e della glicemia (fattore che diminuisce notevolmente l’aspettativa di vita).

La seconda ricerca, invece, sottoponeva alla visione di diversi video i pazienti. Quelli che avevano visto video umoristici mostrava – grazie a un ECG —maggiori livelli di onde gamma. Queste onde, che viaggiano in tutto il cervello, attivano l’integrazione tra le varie aree fungendo da vera e propria ginnastica per i neuroni, il che, sostengono gli scienziati contrasterebbe gli effetti della perdita della memoria.

photo credit: Matteo Sorba via photopin cc