Chi nella vita non ha mai avuto la febbre, ovvero il campanello d’allarme più utilizzato dal nostro corpo per farci capire che qualcosa non va? Siamo talmente abituati a questa reazione, che, quando ci ammaliamo, spezzo affrontiamo la situazione utilizzando i rimedi più comuni e diffusi, senza interrogarci troppo sulle origini che fanno scattare questo fenomeno (leggi i sintomi dell’influenza senza febbre).

Ora finalmente, una ricerca dell’università svedese di LinköpingQuesta ha svelato l’arcano:  a far salire la nostra temperatura corporea sono le prostaglandine, sostanze-spia delle infiammazioni prodotte dai vasi sanguigni del cervello per attivare, in caso di emergenza, una sequenza di segnali (scopri i rischi della febbre in gravidanza). Secondo gli studiosi, questa scoperta potrebbe aprire le porte a farmaci più efficaci (febbre nei bambini, ecco i consigli).

photo credit: -= Treviño =- via photopin cc