La pelle è l’organo più esteso del corpo. Essa viene quotidianamente messa a dura prova da vari fattori, tra cui inquinamento atmosferico, radiazioni solari, agenti atmosferici e stress. E’ bene dunque osservare alcune semplici regole affinché la pelle non divenga eccessivamente secca, con la conseguente insorgenza di screpolature e rossori. Se freddo e vento rappresentano infatti la maggior minaccia nel periodo invernale, durante l’estate l’esposizione al sole, l’acqua di mare e una maggior sudorazione possono causare altrettanti danni. Non per nulla il problema della pelle secca è un disturbo molto diffuso e, se trascurato, può diventare anche molto fastidioso, con la comparsa di profonde ragadi. La pelle secca appare disidratata, fragile ed ingrigita, risultando ruvide e irregolare al tatto. Una cute secca è inoltre più soggetta all’invecchiamento precoce, con la comparsa di rughe d’espressione e zampe di gallina, soprattutto sul volto. La minor produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee è una delle principali cause della secchezza dell’epidermide, accentuata da agenti esterni o abitudini scorrette. Come spesso accede, la prevenzione si rivela quindi la miglior cura, ma ecco alcuni rimedi naturali per la pelle secca con suggerimenti pratici e semplici.

Consigli pratici per prevenire la pelle secca

La salute della pelle è strettamente legata alle nostre abitudini quotidiane. Importantissimo è mantenere una buona idratazione, bevendo almeno 1,5 litri di acqua al giorno. Altrettanto importante è il consumo di cibi ricchi di acqua e fibre, ma anche vitamine, in particolare E, A e B. Bisogna poi fare attenzione a fattori ambientali come umidità, caldo e freddo. In inverno, ad esempio, la temperatura domestica non dovrebbe mai superare i 19 gradi, come assolutamente da evitare è l’esposizione ravvicinata a fonti di calore dirette e intense, come stufe e caminetti, poiché lo sbalzo termico è dannoso per i tessuti cutanei. Allo stesso modo, sotto la doccia o nella vasca da bagno, evitare di utilizzare acqua troppo calda, poiché il calore tende a privare la pelle dei suoi olii naturali, esattamente come l’uso frequente di saponi aggressivi , detergenti e profumi, spesso inadempienti nel garantire un adeguato rispetto per la cute. Al contrario, un regolare esercizio fisico migliora la circolazione dei vasi sanguigni. Toccasana per la pelle si rivelano poi un peeling e un bagno nel latte una volta al mese. Molto importante è, infine, usare creme dotate di filtri solari prima di esporsi al sole.

Alimentazione contro la pelle secca

Per combattere la pelle secca tramite l’alimentazione è importante fare attenzione ad una corretta idratazione: pesce, mandorle, noci e olio, ricchi di acidi grassi polinsaturi omega 3 e omega 6, rafforzano le membrane cellulari e sono utili per ridurre le perdite di acqua. Quest’ultima deve essere poi introdotta durante tutto l’arco della giornata: occorre infatti berne almeno 1,5 litri, meglio 2, al giorno. Importanti sono poi frutta e verdura, che contengono molti liquidi, come anche i sali minerali e un giusto apporto di vitamine, preziose per il benessere della pelle. La vitamina A è contenuta soprattutto in alimenti di origine animale, come uova, burro e formaggi, ma anche nei vegetali di colore arancione o a foglia verde scuro, decisamente più salutari rispetto ai primi. Da evitare sono invece gli alimenti di difficile digestione, come le fritture e gli alimenti ricchi di grassi. Da consumarsi infine con moderazione sono gli alimenti ricchi di sale, che possono favorire la disidratazione.

Quando anche una dieta ben equilibrata non basta per ridonare benessere e lucentezza alle pelli secche, ecco allora che vengono in nostro aiuto i vecchi sani rimedi naturali.

Rimedi naturali contro la pelle secca

Fortunatamente esistono numerosi rimedi casalinghi e piccole accortezze efficaci nel combattere il fastidioso problema della pelle secca. Un buon punto di partenza è ad esempio  applicare ogni giorno, meglio la sera prima di andare a letto, o dopo il bagno, prodotti dalle proprietà emollienti e idratanti quali:

  • olio di mandorla
  • olio di oliva
  • olio ricavato dai semi degli acini d’uva
  • olio di ricino
  • olio di avocado
  • gel all’Aloe Vera

Grazie a maschere fai da te dalle potenti proprietà nutritive è inoltre possibile ottenere ottimi risultati.

Maschera idratante a base di banana: ridurre in poltiglia una banana sbucciata, schiacciandola con la forchetta. In una ciotola unire il succo di mezzo limone e 2 cucchiai d’olio di oliva. Mescolare fino a rendere  il prodotto omogeneo, quindi applicare sul viso. Lasciare in posa per 5 minuti e risciacquare con abbondante acqua tiepida. Applicare infine una comune crema idratante. Ripetete l’applicazione anche tutti i giorni.
Trattamento nutriente a base di mele e pere: frullare mezza mela e mezza pera mature, aggiungere 1 cucchiaio di panna da cucina, mescolare accuratamente il tutto e applicare sul viso massaggiando delicatamente (evitare il contorno occhi). Lasciare in posa 15 minuti , quindi risciacquare con acqua tiepida. Ripetete il trattamento una volta ogni 2 giorni.
Siero rigenerante: per massimizzare gli effetti dei precedenti trattamenti è anche possibile realizzare un siero rigenerante a base di latte e malva. In un pentolino scaldare 1 bicchiere di latte, aggiungervi 5 foglie di malva fresca e portare a ebollizione. Filtrare il tutto e lasciar intiepidire. Immergere un batuffolo di cotone nel composto e tamponare il viso.

In caso di pelle secca, tra i rimedi naturali per eccellenza va poi certamente annoverato l’olio d’oliva: usato per massaggiare la cute, l’extra vergine ne favorisce la naturale morbidezza e idratazione. 1 cucchiaino di olio d’oliva, unito ad un tuorlo d’uovo, un cucchiaino di succo d’arancio, poche gocce di acqua di rose e qualche goccia di succo di lime, crea poi un’ottima maschera, da applicare sul viso prima di fare il bagno.

Un altro valido alleato della pelle è il miele, specialmente se combinato con l’azione emolliente dell’olio d’oliva. E’ possibile applicarlo come una maschera e lasciare agire per 20-30 minuti; quindi risciacquare.

Molto efficace è poi l’olio di mandorle dolci, adatto sia alla pelle del viso che a quella di mani e piedi. Nel caso in cui la secchezza della pelle provochi piccole lesioni, è possibile intervenire con l’aloe vera, dalle ottime capacità cicatrizzanti, riepitelizzanti, antinfiammatorie e lenitive. Per dare infine sollievo alle mani screpolate, burro di karité e polpa di aloe vera, applicate due volte al giorno, svolgono una potente azione idratante, nutritiva ed emolliente.