Estate, tempo di mare, vacanze, chiacchiere sul bagnasciuga e lunghe passeggiate. Se non protetta adeguatamente, la pelle può tuttavia risentire della prolungata esposizione al sole, arrossarsi e causare un fastidioso e prolungato bruciore. In caso di scottature solari, la regola principale è quella di evitare l’esposizione per qualche giorno, così che le naturali difese della pelle possano provvedere alla riparazione del danno. L’abbronzatura, infatti, non è altro che la risposta del nostro corpo all’aumentata esposizione al sole, cui i melanociti reagiscono producendo melanina, un pigmento bruno che, oltre a conferire alla pelle il colorito che tanto amiamo, svolge un’importante funzione protettiva. La comparsa di arrossamento, dolore e gonfiore, indica tuttavia che il corpo ha attivato una vera e propria risposta immunitaria per reagire all’attacco dei raggi ultravioletti. In questi casi, sospendere l’esposizione al sole risulta di essenziale importanza, così da scongiurare il rischio di danni al DNA, che potrebbero a loro volta evolvere in tumori della pelle.

Oltre a evitare di esporsi al sole, importante è raffreddare la pelle scottata dal sole, quindi applicare lozioni che abbiano un doppio effetto lenitivo ed idratante. Tra i numerosi rimedi contro le scottature solari, è possibile preparare impacchi freddi a base di latte, molto utile per ‘calmare’ la pelle infiammata: riponete in frigorifero alcune pezze di stoffa pulite; quindi inzuppatele nel latte e applicatele sulla zona arrossata. Se non avete a disposizione del latte, procedete con impacchi a base di acqua fredda, che agiscano localmente contro l’eccessivo calore. Procedete quindi applicando sulla pelle un gel di aloe vara (rigorosamente al naturale); in alternativa, preparate un impacco a base di calendula e camomilla, o di tè verde. Se optate per quest’ultima soluzione, applicate direttamente sulla pelle le bustine di tè che avrete precedentemente messo in infusione; una volta raffreddatosi, aggiungete quindi il tè così ottenuto all’acqua della vasca per un bagno rinfrescante. In caso di pelle scottata dal sole, molto efficaci risultano poi gli impacchi allo yogurt e cetriolo, altamente rinfrescanti, lenitivi e reidratanti: per realizzarli, frullate dei cetrioli e mescolali con dello yogurt bianco fresco di frigorifero; applicate quindi generosamente sulle zone interessate e lasciate agire. Per dare sollievo alla pelle scottata dal sole, è infine consigliabile aggiungere qualche goccia di olio essenziale di eucalipto ad un bagno tiepido, oppure mescolarlo con olio di menta e applicare direttamente sulla pelle umida.