La pasta di kamut è una valida alternativa alla classica pasta di semola di grano duro. Si tratta infatti di un prodotto biologico, caratterizzato da un ottimo sapore e buona tenuta di cottura.

Dal punto di vista nutrizionale, pur mostrando un maggiore contenuto di grassi, la pasta di kamut è priva di colesterolo e, come tutti i prodotti realizzati con farina di kamut (altrimenti noto come grano Khorasan), risulta più ricca di proteine, vitamine e minerali, ma soprattutto più digeribile e quindi adatta a chi soffre di intolleranze verso la pasta di grano duro tradizionale. Poiché contiene glutine, la pasta di kamut non è tuttavia indicata per le persone affette da celiachia o che soffrono di allergia al frumento.

L’ unica nota negativa risiede nel prezzo della pasta di kamut, che può arrivare a costare fino al doppio rispetto alla pasta classica. Per ovviare a tale inconveniente è tuttavia possibile imparare a farla in casa. La pasta all’ uovo con farina di kamut è infatti semplicissima da preparare e si può usare come sostituto in tutte le preparazioni della classica pasta fresca. Ecco come  fare:

INGREDIENTI

  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di olio d’ oliva
  • 1/2 cucchiaio di sale
  • 8 cucchiai di farina di kamut

PREPARAZIONE

Rompiamo le uova, aggiungiamo il sale, l’ olio ed infine la farina. Lavoriamo quindi il composto in modo energico, fino ad ottenere una palla di pasta compatta e lucida (se abbiamo a disposizione un’ impastatrice elettrica saremo avvantaggiati, altrimenti saranno sufficienti ciotola, cucchiaio e un po’ di buona volontà). Una volta ultimato l ’impasto, non resta altro da fare che sbizzarrirsi nella realizzazione dei formati che più ci piacciono. Accompagniamo infine la pasta con i sughi che preferiamo, dal semplice pomodoro, al pesto alla genovese, fino a condimenti più elaborati, come gamberetti e verdure o broccoletti e salsiccia, sempre ricordando che sarà anche il tipo di condimento ad incidere sulla digeribilità della ricetta.