Il papilloma virus umano (HPV) è la malattia sessualmente trasmissibile più diffusa: esistono più di 40 tipi di questo virus, il quale colpisce sia gli organi genitali maschili, femminili, che la gola e la bocca. Purtroppo, la maggior parte delle persone infettate dal papilloma virus non sanno di essere state contagiate. Seppur rientri nella categoria dei virus trasmissibili mediante rapporti sessuali, differisce sia dell’herpes che dall’HIV e provoca differenti sintomi.

SINTOMI

Come scritto in precedenza, la maggior parte dei pazienti che ne sono affetti, non presenta sintomi e problemi di salute e nel 90% dei casi, il sistema immunitario riesce a distruggere l’HPV nel giro di 2 anni. In altri casi, i sintomi sono i seguenti:

  • verruche genitali, sia negli uomini che nelle donne;
  • verruche nella gola, in questo caso si tratta di papillomatosi respiratoria ricorrente (RRP).

CONSEGUENZE

Alcuni tipi di papilloma virus sono persino in grado di provocare il cancro al collo dell’utero ed anche altre forme di tumori che colpiscono la vagina, il pene, l’ano, la lingua, la gola e le tonsille.

TRASMISSIONE

Si trasmette mediante il contatto sessuale, in particolar modo nei rapporti vaginali e anali; tuttavia può anche essere trasmesso durante i rapporti orali o con il semplice contatto tra i genitali. Per tale motivo, può avvenire sia tra partner eterosessuali che omosessuali.

TERAPIA

Purtroppo non esiste alcuna terapia per l’HPV in sé; tuttavia, per le malattie causate da questo virus, sono disponibili delle specifiche terapie:

  • la papillomatosi respiratoria ricorrente può essere curata sia farmacologicamente che chirurgicamente, spesso ripetuti nel corso degli anni;
  • il tumore al collo dell’utero, se diagnosticamente precocemente, ha maggiori chance di guarigione: sottoponendosi al Pap test e, se necessario, agli esami di follow-up, al fine di riconoscere i problemi  prima che il tumore si sviluppi;
  • le verruche genitali visibili possono essere rimosse dal medico, oppure dal paziente stesso, mediante dei farmaci.

Negli Stati Uniti è molto diffuso e perfino la star di Hollywood Michael Douglas l’ha contratto, leggete qui.

A cura di Jessica Di Giacomo

photo credit: PAHO/WHO via photopin cc