Durante la gravidanza, ed in special modo a partire dal quinto mese, molte donne avvertono una sensazione ricorrente di indurimento della pancia. Il fenomeno non deve tuttavia mettere in allarme, poiché si tratta di una reazione naturale ai cambiamenti cui il corpo va incontro. Ciò che si avverte può essere descritto come una sensazione di tensione, che spinge in avanti la pancia indurendola. Questo si può verificare nei più svariati momenti della giornata, poiché l’utero è costituito da fibre muscolari lisce, la cui contrazione è involontaria. Oltre alla naturale risposta dell’utero alle modificazioni subite, il fenomeno della pancia dura in gravidanza può tuttavia derivare anche da una condizione di stanchezza psicofisica e, sebbene non si tratti di una condizione pericolosa, in questo caso va comunque interpretata come un segnale che il nostro corpo ci invia per avvisarci che è giunto il momento di allentare un po’ i ritmi. Se la pancia dura in gravidanza diviene una condizione frequente, ecco dunque alcuni rimedi naturali per aiutare a rilassare l’utero quando tende a contrarsi:

Ridurre l’attività fisica: se dopo una lunga passeggiata, durante le faccende domestiche, o a seguito di un allenamento in palestra si avverte che la pancia diventa dura, allora è consigliabile sospendere le attività e concedersi un momento di riposo, magari stendendosi sul divano ed assumendo una posizione comoda e rilassante. Sebbene una regolare attività fisica rimanga comunque consigliata anche durante il periodo della gravidanza, se il fenomeno tende a ripetersi, allora significa che è opportuno dedicarsi ad attività meno stancanti.

Alimentazione: per contrastare il fenomeno della pancia dura in gravidanza è inoltre bene limitare al minimo, se non addirittura eliminare del tutto, cibi e bevande eccitanti, in grado cioè di stimolare la contrattilità delle fibre muscolari involontarie. Attenzione quindi a caffè, tè, cioccolato e bevande gassate; via libera invece a cibi semplici e facili da digerire, come anche a quelli ricchi di fibre, in grado di favorire il benessere dell’intestino e ridurre il problema della stitichezza.

Rilassamento: anche la respirazione e la meditazione possono rivelarsi molto utili per tenere a bada stress e ansie, alleviando così i fastidi della pancia dura in gravidanza.

Acqua calda: se nonostante il dovuto riposo il problema della pancia dura in gravidanza non dovesse attenuarsi, è possibile provare a concedersi un bagno rilassante o applicare localmente una borsa d’acqua calda, così da sfruttare le proprietà miorilassanti del calore.