Quella del Pan di Spagna è una ricetta base, indispensabile per la realizzazione di  numerosissime preparazioni dolci e torte. Quello che forse non tutti sanno, è però che il Pan di Spagna può essere gustato anche da coloro che seguono una dieta vegana, ovvero priva di ingredienti di derivazione animale. Soffice e gustoso, il Pan di Spagna vegan è inoltre una preparazione semplice e veloce, che non avrà nulla da invidiare al Pan di Spagna classico.

Per realizzarlo necessiteremo di:

  • 200 gr di farina di tipo 00
  • 200 gr di fecola di patate o maizena
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 300 gr di latte di soia (o altro latte vegetale)
  • 30 gr di olio extravergine di oliva
  • 1 bustina di lievito vegano per dolci
  • scorza di un limone bio
  • 1 cucchiaino di curcuma

Per preparare il nostro Pan di Spagna vegan iniziamo col setacciare le polveri: in questo modo sarà più facile ottenere un impasto omogeneo e privo di grumi. Uniamo quindi lo zucchero e il latte, versandolo poco alla volta, fino a completo assorbimento. Continuando a mescolare, aggiungiamo un pizzico di sale, l’olio, il lievito, la scorza di limone grattugiata e un cucchiaino di curcuma. Una volta ottenuto un composto fluido, morbido e privo di grumi, procuriamoci una tortiera. Se disponiamo di una teglia di acciaio, foderiamola con della carta da forno; nel caso di una pirofila con fondo staccabile, ungiamola invece con l’olio d’oliva. Versiamo ora l’impasto e inforniamo per 25/30 minuti a 180 gradi. Verifichiamo la cottura facendo al prova dello stuzzicadenti: se una volta estratto non presenta alcun residuo d’impasto, la cottura è ultimata; in caso contrario, copriamo la teglia con della carta stagnola (per non far bruciacchiare la parte superiore della torta) e lasciamo cuocere altri 5 minuti.

Una volta raffreddato, il nostro Pan di Spagna vegan può essere tagliato in varie forme e utilizzato per una miriade di preparazioni. Realizzando alcune ‘fettine’ dello spessore di un paio di centimetri, potremo ammorbidire il Pan di Spagna con una bagna a base di frutta o caffè e farcirlo con frutta fresca, marmellata, cioccolato fondente, oppure crema pasticcera e gelato vegan.

Se invece si desidera ottenere un Pan di Spagna vegan al cioccolato, basterà aggiungere della polvere di cacao amaro direttamente nell’impasto: in questo caso potremo fare a meno della curcuma, che serve più che altro ad evitare che la nostra squisita preparazione abbia un colorito palliduccio (a causa della mancanza di uova) risultando così poco invitante. Se si desidera poi utilizzare latte di cocco o di mandorle al posto di quello di soia o di riso, l’importante è ricordarsi che questi risulteranno naturalmente più dolci, quindi sarà necessario regolarsi di conseguenza con lo zucchero.