La costellazione della Bilancia, nonostante possegga delle stelle di seconda magnitudine, è messa in una posizione tale, stretta fra Vergine e Scorpione, che la rende quasi “oscura”; in realtà è una costellazione di medie dimensioni.

COME INDIVIDUARE LA BILANCIA
Per individuarla ci si rifà alle due stelle brillanti delle costellazioni adiacenti: Spiga della Vergine e Antares dello Scorpione: collegando le due stelle, si attraversa per intero la Bilancia, che si trova a metà strada fra le due.

LE CHELE DELLO SCORPIONE
Storicamente, questa costellazione era vista come le “chele” dello Scorpione; originariamente le due erano in realtà un’unica grande costellazione. In seguito questa parte ne venne staccata, diventando nota proprio col nome “Chele”, e solo in seguito assunse il nome di Bilancia, durante i secoli della dominazione romana sul Mediterraneo. Retaggio di questo nome antico sono i nomi propri delle sue stelle principali, che si rifanno alle “Chele dello Scorpione”.