L’orzaiolo è un processo infettivo di tipo acuto a carico di una o più ghiandole sebacee; tale processo è generalmente provocato da batteri stafilococchi.
Quest’infezione si presenta come una sorta di foruncolo tondeggiante che compare esteriormente o interiormente alla parete della palpebra.
Oltre a costituire un disagio estetico, questo brufoletto pieno di pus fa male, gonfia e fa lacrimare l’occhio.
Cosa fare quando si presenta un orzaiolo?
Sono tanti i rimedi naturali che possono rappresentare un aiuto molto utile, anche se non danno la certezza di un miracolo o di una risoluzione immediata. Per questo motivo, in particolar modo per i casi più gravi, è bene consultare sempre il proprio medico. Qui vi proponiamo 5 rimedi naturali per combattere l’orzaiolo:

  1. Camomilla:
    Immergete una bustina di camomilla in un bicchiere d’acqua tiepida. Applicate la bustina di camomilla sull’occhio, in posizione sdraiata, lasciandola agire per 15-20 minuti. Ripetete il processo anche 2 o 3 volte al giorno.
  2. Bottiglia dell’olio:
    Questo è quello che potremmo chiamare il classico “rimedio della nonna”.
    Consiste nel guardare nella bottiglia dell’olio per qualche secondo, o meglio, nell’appoggiare l’occhio all’imboccatura della bottiglia d’olio aperta.
  3. Anello d’oro:
    Si tratta di un altro dei rimedi popolari più noti per quanto concerne la cura casalinga dell’orzaiolo. Consiste nell’appoggiare e strofinare delicatamente sull’orzaiolo un oggetto in oro, come ad esempio un anello.
  4. Tè Verde:
    Applicate sulla zona interessata dell’infuso di tè verde tiepido. Per l’applicazione servitevi di un batuffolo di cotone. Lasciatelo agire per qualche minuto senza strofinare.
    Quello del Tè verde,è uno dei rimedi più rapidi per mandare via l’orzaiolo.
  5. Acqua calda:
    Questa tipologia di impacco consiste nell’immergere in acqua calda un fazzoletto di stoffa o una garza e ad applicarlo sull’occhio per 5-10 minuti.

Nonostante questi rimedi possano risultare molto utili, bisogna sempre ricordare che prevenire è sempre meglio che curare, quindi è necessario sempre avere cura del proprio igiene quotidiano.

photo credit: helgabj via photopin cc