L‘orticaria è un’eruzione cutanea che si manifesta essenzialmente attraverso la comparsa di pomfi (rilievi rossi oppure pallidi e molto pruriginosi) sulla pelle che causano prurito, dolore e fastidio. Essa tende poi a manifestarsi secondo una fase acuta che in genere si protrae per quattro settimane circa ma può accadere anche che i singoli episodi si esauriscano nel giro di poche ore oppure nel corso di una giornata. Quando invece siamo in presenza di orticaria cronica, questa può essere presente anche per diversi mesi o anni.

Orticaria: le cause

La comparsa dell’orticaria può essere dovuta a tutta una serie di cause di diversa natura. Fra queste le più frequenti sono:

  • allergie (a farmaci, ad alimenti…)
  • stress psicofisico
  • farmaci
  • batteri
  • virus
  • malattie

Orticaria: come si manifesta

L’orticaria si manifesta solitamente attraverso la comparsa dei pomfi – cui abbiamo già accennato – che provocano poi prurito, fastidio e dolore nella sede dei pomfi o dell’angiodema che si sono formati. Ad ogni modo, ogni episodio è innescato dalla reazione provocata da alcune cellule della pelle, ossia i mastociti: questi ultimi, in talune condizioni, rilasciano l’istamina, una sostanza in grado di provocare la dilatazione dei piccoli vasi sanguigni e la conseguente fuoriuscita di siero nel derma, siero che va poi a formare i pomfi.

Orticaria: diagnosi e trattamenti

L’orticaria viene solitamente diagnosticata dal medico, che osserva i pomfi sulla pelle e che potrebbe decidere di procedere con analisi per escludere eventuali patologie ad essa associata (come le malattie infettive ad esempio). In caso di orticaria, sono invece del tutto inutili i test allergologici.

Non è sempre necessaria trattare farmacologicamente l’orticaria, soprattutto quando essa tende a sparire autonomamente nel corso di poco tempo. Qualora invece si soffra di orticaria cronica, questa può essere curata attraverso l’uso di antistaminici orali, antileucotrienici oppure antiserotoninici (che vanno prescritti da un medico).

Orticaria: rimedi naturali

I singoli episodi di orticaria non cronica possono essere tenuti a bada grazie ad alcuni rimedi naturali. Fra i più efficaci da provare:

  • se l’orticaria è provocata dalla pelle secca, una delle soluzioni da testare potrebbe essere quella di idratare la cute
  • il fastidio provocato dal prurito può essere alleviato mettendo alcuni cubetti di ghiaccio all’interno di un panno e posizionarlo poi nella zona interessata
  • altra soluzione contro il prurito può essere quella di bagnare un panno con un po’ di latte e stenderlo sulla parte in cui si sente il fastidio
  • in alternativa potete prepararvi una bella vasca di acqua calda e aggiungere metà scatola di bicarbonato di sodio e una tazza di farina d’avena
  • applicazioni di olio di menta sulla zona interessata dall’orticaria
  • l’effetto calmante può essere ottenuto anche grazie all’olio di sandalo, da applicare sulla zona su cui si prova il fastidio