Molto spesso si tende a sottovalutare l’importanza e la qualità del riposo notturno e del riposo fisico in generale. Dormire, bene e il giusto numero di ore, permette infatti di beneficiare di una migliore qualità della vita. La National Sleep Foundantion ha addirittura diffuso una tabella in cui vi sono elencate le ore di sonno consigliate per ciascuna fascia di età.

È indubbio, infatti, che le esigenze di riposo varino in base a diversi fattori, uno dei quali è proprio collegato all’età della persona. È altrettanto indubbio che le ore di sonno consigliato possono suddividersi in ore di sonno raccomandate, ore di sonno appropriate e ore di sonno non raccomandate.

Se prendiamo ad esempio i neonati la cui fascia di età varia dai 0 ai 3 mesi, il sonno raccomandato è di almeno 14 o 17 ore al giorno, mentre il non raccomandato implica che non bastino né ore inferiori al numero di 11 né maggiori al numero di 19. Per quanto riguarda i più piccoli, il numero di ore raccomandato iniziano a scendere con il crescere dell’età: nella fascia tra i 6 e i 13 anni, ad esempio, le ore di sonno consigliate sono 9/11 mentre l’appropriato 7/8.

Per un soggetto adulto la cui età oscilla tra i 26 e i 64 anni, invece, le ore di sonno raccomandate vanno tra le 7 e le 9 ore, quelle appropriate tra le 6 e le 10 ore e quelle non raccomandate vanno da meno di 6 ore a più di 10. Per chi invece ha più di 65 anni, lo ore di sonno raccomandate vanno dalle 7 alle 8 ore giornaliere, le appropriate dalle 5 alle 6 ore e le non raccomandate da meno di 5 ore a più di 9 ore.