L’olio di sesamo è un estratto che si ricava dall’omonima pianta e che è particolarmente utile in quanto ricco di acido linoleico e di acido oleico, senza contare che presenta anche ottimi quantitativi di calcio e fosforo. L’olio di sesamo viene utilmente impiegato anche per prevenire l’osteoporosi, malattia che colpisce le ossa.

Olio di sesamo: tutte le proprietà

Oltre ad essere ricco delle preziose sostanze appena elencate, l’olio di sesamo contiene anche acidi grassi importanti quali gli omega-3 e gli omega-6. Molti altri sono anche i sali minerali presenti: oltre a calcio e fosforo, magnesio, ferro, rame e acido silicico. Per quanto riguarda invece il comparto vitaminico, sono presenti quelle dei gruppi A, B e E. Ultimo punto forte: questo olio essenziale contiene in sé otto amminoacidi estremamente importanti per la buona salute del cervello ed è anche ricco di antiossidanti, utili per rallentare l’invecchiamento cellulare.

Olio di sesamo: usi e benefici

Tutte queste preziose proprietà fanno sì che quest’olio essenziale venga impiegato per ottenere tantissimi benefici. Si sa, ad esempio, che oltre ad essere un buon antiossidante è anche un ottimo antinfiammatorio e che è in grado di prendersi cura anche della salute della pelle. Può essere impiegato come leggero lassativo ma in compenso è ottimo anche se utilizzato come ingrediente in cucina.

Dato che è molto facile conservarlo, per via delle sue proprietà organolettiche, l’olio di sesamo, oltre che in ambito alimentare, viene impiegato per molti altri usi, anche esterni. Può essere utilizzato efficacemente contro il problema della forfora sui capelli, per tenere sotto controllo l’acne gli eritemi o le irritazioni della cute, per rassodare la pelle e per lenire i fastidi delle scottature,  per fare massaggi o shampoo.

Per quanto riguarda invece l’uso interno, l’olio di sesamo agisce efficacemente sulle piastrine, sull’emoglobina, sulla milza e sul sistema nervoso.