L’olio di fegato di merluzzo in passato è stato impiegato come metodo per combattere il rachitismo, ossia una malattia collegata alla scarsità di vitamina D e quindi alla calcificazione delle ossa. Oggi ha praticamente perso questo utilizzo ma è rimasto comunque in voga – nonostante il cattivo sapore – perché in grado di apportare un ottimo quantitativo di acidi grassi omega-3.

L’olio di fegato di merluzzo è ottimo per far sì che vi sia un migliore assorbimento del calcio e del fosforo, rendendo più forti ossa e denti. Per questo motivo, un altro impiego che oggi se ne fa, è legato alla cura e alla prevenzione dell’osteoporosi e dell’osteomalacia. Tra i suoi benefici si ricordano anche gli ottimi apporti di vitamina A, vitamina D e vitamina E; presenza di iodio e di omega-3 (tutti componenti assai importanti per la salute dell’organismo, non solo umano ma anche di quello animale, come i cani ad esempio).

Olio di fegato di merluzzo per cani: quando serve

Per quello che riguarda più in particolare i cani, l’olio di fegato di merluzzo può essere utilizzato per gli esemplari di sesso femminile in attesa di cuccioli, in modo tale che la gravidanza sia regolare e i cagnolini nascano sani e ben sviluppati; per garantire una crescita regolare dell’animale e del suo apparato osseo; per integrare un’alimentazione povera di vitamine che indebolisce il cane; come ricostituente per la salute dell’amico quattro zampe; per rigenerare e ammorbidire la pelle o il pelo dopo ferite o abrasioni.

Olio di fegato di merluzzo per cani: dosi consigliate

In ambito veterinario, le dosi giornaliere consigliate di olio di fegato di merluzzo sono di 30 grammi per gli adulti e di 20 grammi per i cuccioli.