L’ olio di canapa è un olio vegetale che si ottiene dalla spremitura a freddo dei semi di Cannabis sativa. Ricco di acido alfa-linoleico, vitamine, minerali e fitosteroli, gode di ottime proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e immunostimolanti. Il suo regolare utilizzo, seppur a piccole dosi, offre quindi numerosi benefici, a fronte di controindicazioni davvero minime.

Utilizzato a crudo, l’olio di canapa costituisce un ottimo condimento per insalate e zuppe, ma può essere utilizzato anche per uso topico per risolvere dermatiti, acne e svariati altri disturbi della pelle. L’ olio di canapa è ottimo per alleviare i sintomi dell’artrite, ma anche dare sollievo da dolori muscolari ed articolari e contrastare i disturbi tipici del ciclo mestruale. Il suo consumo contribuisce inoltre ad abbassare il livello di colesterolo e trigliceridi nel sangue, riducendo il rischio cardiovascolare, e agisce positivamente sul sistema gastrointestinale, sfiammandolo e aiutando a regolarizzarne le funzioni, soprattutto in caso di stipsi o di intestino irritabile. Grazie alle proprietà broncodilatatorie, notevoli sono anche i suoi effetti sull’apparato respiratorio, specie in caso di problemi alle alte e basse vie respiratorie, come ad esempio l’asma. Assunto come integratore, l’olio di canapa rafforza infine le difese immunitarie, sostiene il sistema nervoso e migliora la capacità di attenzione.

L’olio estratto dai semi di canapa sativa è poi utile in caso di dermatite, eczemi, forfora, psoriasi e acne. In questi casi, l’uso interno può essere associato ad un utilizzo topico del prodotto (preferibilmente diluito in creme a base di calendula o aloe vera). L’ olio di canapa è infatti dotato di proprietà idratanti e lenitive che aiutano a contrastare secchezza e irritazioni, aiutando a mantenere la pelle giovane ed elastica. Per quanto riguarda infine i capelli, l’ olio di canapa è perfetto per contrastare la forfora e donare morbidezza e lucentezza a capelli crespi e aridi.

Se utilizzato a crudo e in quantità moderate, l’ olio di canapa non presenta particolari controindicazioni. Per quanto riguarda la concentrazione di THC (principio attivo stupefacente della canapa) bisogna infatti sottolineare che si attesta a livelli talmente bassi che per avere effetti psicotropi bisognerebbe consumare almeno 5 litri di olio al giorno.