Un organismo geneticamente modificato (OGM) è un essere vivente che possiede un patrimonio genetico modificato tramite tecniche di ingegneria genetica, che consentono l’aggiunta, l’eliminazione o la modifica di elementi genici. Nel corso degli anni la polemica relativa ai danni che queste sostanze create in laboratorio potessero recare alla salute, ma anche all’ambiente, è cresciuta a dismisura provocando pareri a dir poco contrastanti.

Verso un’allerta mondiale di Clément Fonquernie è un documentario, presentato in questi giorni alla XVI edizione del festival Cinemambiente di Torino, incentrato proprio sullo studio degli organismi geneticamente modificati compiuto dal professor Gilles Eric-Séralini (anche protagonista del film Tous Cobayes?del Concorso Internazionale Documentari).

Da anni il biologo molecolare Séralini sognava, infatti, di poter realizzare uno studio prolungato che mettesse a confronto topi nutriti con gli Ogm e con il mais trattato con il Roundup, erbicida prodotto dalla Monsanto dal 1975. Un progetto diventato realtà grazie al Criigen, il Comité de recherche et d’information indépendantes sur le génie génétique, che ha portato alla nascita di un esperimento del-la durata di ventiquattro mesi.

I risultati, pubblicati nel settembre del 2012, hanno scatenato diverse polemiche, oltre a far emergere prove schiaccianti sulla pericolosità degli alimenti modificati geneticamente legate alla quantità e alla tipologia dei tumori sviluppati dalle cavie.

Vi presentiamo qui una clip esclusiva del film:

photo credit: snowsoulmate via photopin cc