Qualche tempo fa uno studio della Divisione di Epidemiologia e Salute Pubblica dell’Università del Minnesota aveva messo in luce come, molto spesso, le tabelle nutrizionali che per legge devono essere applicate alla confezioni dei prodotti alimentari, non sempre vengono lette con la giusta attenzione.

Da oggi sarà necessario fare più attenzione a queste tabelle perché è stata promulgata una nuova legge europea che limita l’utilizzo di alcuni tipi di coloranti, ritenuti dannosi per la salute, soprattutto di quella dei bambini.

Si tratta del Regolamento UE n. 232/2012 del 16 marzo che abbassa notevolmente la quantità di coloranti artificiali che è possibile utilizzare. Sotto accusa sono l’E104 (giallo chinolina), l’E110 (giallo tramonto) e l’E 124 (rosso cocciniglia), i quali, secondo uno studio che si protrae dal 2007, possono causare l’iperattività nei bambini.

Sono coloranti che sono contenuti in molte bibite, gassate e non, e soprattutto nelle caramelle. Il rischio è serio: l’UE ha abbassato la DGA (Dose Giornaliera Consigliata) di E104 da 10 mg/kg di peso corporeo/giorno a 0,5 mg.

Una forte riduzione che mette in evidenza quanto sia alto il livello di rischio per la salute derivante dall’utilizzo sconsiderato di sostanze artificiali. Controllate sempre le tabelle prima dell’acquisto di qualsiasi cibo e, soprattutto, preferite sempre prodotti freschi e naturali a quelli confezionati.