Il nuoto è uno degli sport più completi. Permette di mantenersi in forma e di bruciare molte calorie, tiene in allenamento tutti i muscoli del corpo e inoltre è anche un buon modo per ridurre lo stress grazie all’azione dell’acqua.

Ma, secondo quanto emerso da una recente ricerca, il nuoto sarebbe anche lo sport migliore per preservare la salute del cuore e dell’apparato cardiocircolatorio.

Lo studio è stato condotto dai ricercatori dell’Università del Texas su 43 adulti, tutti con livelli molto alti di pressione arteriosa e con uno stile di vita sedentario, che sono stati sottoposti ad un programma di nuoto regolare per tre mesi.

Alla fine della sperimentazione i ricercatori hanno potuto constatare che in tutti i pazienti si era verificato un notevole abbassamento della pressione del sangue  e

un significativo miglioramento nella funzione vascolare dei pazienti. L’arteria carotidea in chi ha deciso di allenarsi in vasca è diventata più elastica e reattiva ai cambiamenti nel flusso sanguigno. Un segnale molto utile perché quando queste arterie sono rigide il cuore ha più difficoltà a pompare il sangue.

Secondo il team di studiosi per ottenere questi benefici dal nuoto bisognerebbe dedicarsi al nuoto 3 o 4 volte alla settimana per un periodo di tempo compreso tra i 15 e i 45 minuti, in base alle proprie possibilità.