Secondo i dati Istat, Sofia è il nome femminile più usato negli ultimi anni; seguono Giulia, Aurora, Giorgia e  Martina. Complice la forte influenza della cultura angloamericana (veicolata soprattutto da cinema e musica), sempre più genitori scelgono tuttavia di dare nomi stranieri alle proprie bambine. Ecco dunque i nomi femminili di origine inglesi maggiormente diffusi in Italia.

In testa alla classifica troviamo Nicole, con 2.848 bambine cosi chiamate nel 2014; nome di origine francese, ma molto diffuso nei paesi anglofoni. Seguono, guarda caso, le varianti Sophia e Sophie scelte rispettivamente da 531 e 425 coppie di neogenitori. Molto bene vanno anche Emily, con 968 bambine così registrate all’anagrafe nel 2014; Maya, usato 582 volte; Isabel, con 529 bambine così chiamate nello stesso anno e Virginia (511 neonate nel 2014). In forte calo risulta invece l’utilizzo dal nome Jessica, che è stato scelto da ben 1.166 genitori nel ‘99 a fronte dei soli 190 nel 2014.

Sempre in auge sono poi Desiree, che, dati Istat alla mano, è stato utilizzato ben 484 volte nel 2014, come anche Michelle (448 volte); Denise, con 376 bimbe così registrate; Iris (348 bimbe); Jasmine, scelto per  317 neonate e Victoria, nome usato 309 volte.

Cala nella classifica di gradimento anche Erika, nome molto diffuso nei primi Duemila (utilizzato ben 1.554 volte nel 2003) e scelto per sole 272 bambine nel 2014. Leggermente meno diffuso risulta anche Jennifer, comunque utilizzato 245 volte nell’anno di riferimento e andando così a contendersi il posto con Sarah (usato per 246 bambine).

Bene anche per Alyssa, Alexandra, Crol, Myriam, Naomi, Julia, Amy  e Alison o Allison, mentre cala notevolmente in gradimento verso Deborah, sempre meno frequentemente utilizzato dai primi Duemila a oggi.

Meno diffusi, ma molto apprezzati risultano infine Charlotte (come la secondogenita di Kate Middleton), Catherine o Kate. Sempre ispirandosi alla Royal Family, diverse sono state le coppie che hanno poi scelto per le proprie figlie nomi quali Elizabeth o Diana, utilizzato ben 438 volte nel 2014. Dal mondo del cinema giunge invece l’ispirazione per nomi quali Audrey (come l’indimenticabile Hepburn), Grace (come Grace Kelly)  e Marilyn.