Ideata dal pizzaiolo ed executive chef Pasquale Cozzolino, la curiosa ‘dieta della pizza’ sta facendo il giro del mondo. Secondo il pizzaiolo napoletano, che a New York gestisce con successo il ristorante-pizzeria Ribalta, si tratterebbe infatti di una ‘happy diet’, in grado di eliminare i chili di troppo, mangiando comunque in modo gustoso e garantendo così il buon umore.

Con una pizza al giorno, per 5 giorni su 7, Cozzolino ha perso circa 50 chili in poco più di cinque mesi, smaltendo così quei chili che stavano iniziando a minacciare la sua salute. Rigorosamente margherita, o marinara, la pizza viene dunque indicata come pranzo ideale, da accompagnarsi a insalata e frutta. Per quanto riguarda la colazione, sempre abbondante, la rivoluzionaria dieta raccomanda invece cereali e yogurt, per concludere invece la giornata con una cena leggera, a base di pesce o legumi, accompagnati da insalata o verdure grigliate. Il tutto viene quindi completato con attività fisica, da praticarsi 3 giorni la settimana, raccomanda lo chef Pasquale Cozzolino, che della pizza ha fatto un arte.  Essa costituisce infatti un alimento completo, garantendo carboidrati, ma anche proteine, grassi nobili, minerali e vitamina C, mentre l’impasto lievitato aiuta a mantenere un buon equilibrio nella flora batterica. La pizza deve essere tuttavia preparata secondo tradizione, con un impasto a lievitazione lunga, così che i carboidrati risultino più digeribili, farina macinata finemente, acqua, sale marino, lievito naturale, rigorosamente pomodoro rosso San Marzano, mozzarella fresca e qualche foglia di basilico.

Sulla base dell’intuizione di Cozzolino, è stata così messo a punto un regime alimentare che consente di dimagrire conservando il buon umore: una dieta da 1200 kcal circa, che promette risultati, pur senza nulla togliere al piacere delle cose buone, come la pizza, che però non va assolutamente assunta fuori pasto. Rigorosamente vietati sono anche gli zuccheri (assicurati attraverso la frutta) e gli alcolici. Importante, ricorda Cozzolino, è inoltre bere almeno 2 litri di acqua ogni giorno. Come spuntino si consiglia infine frutta fresca, yogurt scremato o tè caldo.

Insomma, provare per credere! La prova che con questa dieta è davvero possibile dimagrire è d’altronde data dallo chef Pasquale Cozzolino in persona.