Seguire un’alimentazione vegetariana non significa affatto fare rinunce, né al gusto né alla sostanziosità dei piatti. Solitamente la fantasia dei carnivori è molto limitata e così uno dei pochi primi “natalizi” che sanno proporre è il classico dei cannelloni alla ricotta e spinaci. Che per carità, non sono affatto male, ma magari deviare un pochino dallo stereotipo e cucinare un piatto che fa gola anche a “loro” non è male. Pasta o riso? In realtà c’è l’imbarazzo della scelta. Io ho scelto il riso e dei sapori forti, tutti invernali, con il risotto di noci e gorgonzola.

 RISOTTO DI NOCI E GORGONZOLA

Ingredienti:

  •  1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 70 g di burro
  • 1 cipolla piccola, finemente tritata
  • 280 g di riso Arborio
  • 1,2 l di brodo vegetale, bollente
  • sale e pepe
  • 115 g di gherigli di noci
  • 85 g di grana grattugiato
  • 55 g di mascarpone
  • 55 g di gorgonzola, a dadini

Come preparare il risotto di noci e Gorgonzola:

Fate scaldare l’olio con 20 g di burro in un ampio tegame e fatevi soffriggere una cipolla a fuoco moderato per 5-7 minuti, mescolando di tanto in tanto, senza farla dorare.

Aggiungete il riso e fatelo tostare nel soffritto per 2-3 minuti, mescolando costantemente.

Unite un mestolo di brodo bollente e fate cuocere, mescolando, finché tutto il brodo aggiunto non sarà stato assorbito. Continuate in questo modo, unendo il brodo un po’ alla volta, finché il riso non sarà cotto e cremoso e tutto il liquido non sarà stato assorbito. Insaporite con sale e pepe a piacere.

Fate sciogliere 20 g di burro in una padella e fatevi saltare le noci a fuoco moderato per 2-3 minuti, finché non cominceranno a dorare.

Togliete il risotto dal fuoco e incorporatevi il burro rimasto, quindi unite il grana, il mascarpone, il gorgonzola e gran parte dei gherigli e mescolate bene. Distribuite il risotto in piatti individuali riscaldati, cospargetevi sopra le noci rimaste e servite immediatamente.