Il Natale è uno dei periodi più belli dell’anno, ma tra cene, pranzi, panettoni e brindisi in compagnia, il rischio è quello di cadere in tentazione e, non solo prendere qualche chilo di troppo (che potremo tranquillamente smaltire passate le feste), ma anche di trascurare la nostra salute, soprattutto se abbiamo qualche problema a tenere sotto controllo colesterolo e glicemia.

Durante i pranzi delle feste natalizie sono infatti tantissimi i cibi ad elevato apporto calorico, specialmente concentrati tra l’antipasto e il buffet di dolci. Abbuffarsi di insalata russa, affettati, patatine, arachidi, focacce e salsine varie è assolutamente deleterio! Meglio dunque fare un assaggio di tutto, ma tenendo controllate le porzioni. Stesso discorso vale per i dolci: tiramisù, mascarpone, pandoro e panettone sono la degna conclusione del pranzo natalizio, ma certo la rovina di chi durante l’anno ha tanto faticato per rimettersi in forma perdendo peso e cercando si far proprie le regole dell’alimentazione sana.

Il segreto per rimanere in forma anche a Natale, senza tuttavia rinunciare alla gioia del buon cibo, è dunque quello di controllare le porzioni: bene un assaggio di tutto, ma no a piatti straripanti e assolutamente no ai bis. Attenzione poi a quegli alimenti che fanno impennare l’apporto calorico e sono davvero poco salutari! Tra questi annoveriamo:

FRITTURE: il pranzo di Natale è già abbastanza ricco. Evitiamo dunque tutte le fritture, che fanno ingrassare e possono contenere acrilammide, sostanza che l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha dichiarato cancerogena. Questo tipo di cottura risulta inoltre particolarmente controindicato per chi ha problemi cardiovascolari e di fegato.

DADO DA CUCINA: comodissimo per chi ha poco tempo a disposizione per cucinare, contiene tuttavia glutammato monosodico, un esaltatore di sapidità che favorisce l’insorgenza di emicrania; oltre ad un’elevata quantità di sale, che contribuisce all’innalzamento di pressione e alla ritenzione idrica; un elevato contenuto di zuccheri, coloranti e grassi, che favoriscono ipertensione, obesità e colesterolo alto. Di gran lunga meglio preparare dunque un buon brodo fatto in casa.

ALCOLICI E BIBITE GASSATE E: oltre che poco salutari (contengono grandi quantità di zuccheri e coloranti) contribuiscono in maniera considerevole a  far innalzare il conto delle calorie ingerite, basti pensare che un bicchiere di vino può raggiungere le 100 calorie.