Dal 27 maggio al 20 giugno otto piazze italiane ospiteranno il tour “My Skincheck”, una campagna di sensibilizzazione e prevenzione per la cura della pelle esposta al sole.  My Skincheck è un progetto di salute pubblica di prevenzione del melanoma, realizzato con il supporto tecnico e scientifico di ADOI (Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani) e La Roche-Posay, arrivato nel 2013 alla sua quinta edizione. Obiettivo della campagna è l’educazione alla corretta esposizione al sole per la prevenzione del melanoma.

L’IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE

Nel corso della campagna 2012 di My Skincheck è stato realizzato uno studio (del quale vi ho parlato nel precedente articolo: qui), che ha coinvolto 2.100 adulti e 141 bambini. Gli intervistati si rivelano spesso poco attenti in tema di prevenzione sotto il sole, dimenticando alcune delle regole essenziali per proteggere la propria pelle. “Le evidenze emerse dallo studio dimostrano quanto siano necessarie iniziative quali MY SKINCHECK, volte a educare e sensibilizzare sui comportamenti corretti da adottare sotto il sole per coglierne tutti i benefici e sull’importanza di screening periodici dei nei” ha commentato il Dottor Gian Marco Tomassini, Coordinatore Nazionale Gruppo Melanoma ADOI. “E’ importante ricordare infatti che ogni anno in Italia registriamo 11.000 casi di melanoma e 1.700 decessi dovuti a questa malattia: con un’adeguata prevenzione e scelte corrette durante l’esposizione molti di questi casi potrebbero essere evitati”.

PERCHE’ “ALLARME SOLE”?

Dallo studio emerge che la maggior parte degli intervistati dichiara di non utilizzare alcuni strumenti utili per la protezione della pelle al sole: l’87% infatti dichiara di non portare il cappello, il 94% non indossa la maglietta e il 74% non protegge la vista con occhiali da sole. Ben il 18% degli intervistati non utilizza inoltre alcun tipo di protezione sotto il sole.

La crema solare è lo strumento che viene scelto più spesso dagli intervistati, dal momento che solo il  22% non la applica. Per ottenere il massimo beneficio, tuttavia, è importante sceglierla con cura: il 37% degli intervistati che applicano la protezione solare adotta un SPF uguale o inferiore a 20, che potrebbe non essere sufficiente in caso di fototipo chiaro. “Scegliere la crema solare sulla base del proprio fototipo è fondamentale per un’adeguata protezione: è bene quindi affidarsi al consiglio di uno specialista per la scelta dell’SPF più adatto alle caratteristiche della propria pelle” ricorda il dott. Tomassini. “Altrettanto importante è utilizzare la crema in modo corretto durante l’esposizione per ottenere la massima protezione: va applicata prima dell’esposizione con cura su tutto il corpo, senza dimenticare zone spesso trascurate come nuca o dorso del piede, ed è indispensabile rinnovare l’applicazione nel corso della giornata e dopo i bagni”.

LE SCOTTATURE E I MELANOMI

La conseguenza di un comportamento poco corretto durante l’esposizione al sole è che oltre la metà degli intervistati (54%) dichiara di scottarsi: “è importante non sottovalutare le scottature” ricorda il dott. Tomassini, “poiché, soprattutto se frequenti, danneggiano la pelle in profondità e possono costituire un indicatore di un aumentato rischio di melanoma”.

IL PROGETTO MY SKINCHECK

Proprio questi numeri hanno convinto La Roche-Posay e ADOI dell’importanza di portare avanti il progetto My Skincheck: “I risultati dello studio condotto nel 2012 dimostrano che gli errori e i comportamenti scorretti sotto il sole sono molto comuni e frequenti: siamo quindi convinti che sia indispensabile ripetere anche quest’anno il progetto My Skincheck per far sposare la cultura dell’abbronzatura tipica del sud Europa con quella di una protezione efficace e imprescindibile, da tempo consolidata in altri paesi. Saremo quindi ancora presenti nelle piazze, vicino ai cittadini, per aiutarli a prendersi cura della propria pelle” spiega Alessandro Cravedi, Direttore di marca La Roche-Posay. “Non solo vicinanza ai cittadini ma anche maggiore supporto ai dermatologi, in linea con l’impegno che da sempre caratterizza La Roche-Posay: nel 2013 abbiamo dato il via a My COMMUNICATIONCheck, un percorso formativo con tappa in 6 città italiane per aiutare il medico a comunicare con il paziente, non solo attraverso le parole, in modo ancora più efficace e incisivo e per condividere con loro valori e messaggi del progetto My Skincheck”.

Se non siete convinti, guardate un po’ questo divertente grafico… vi servirà come utile promemoria sulle buone abitudini da adottare quando vi esponete al sole.

E buona abbronzatura!