Presentato oggi nella piazza del Campidoglio dal sindaco di Roma Gianni Alemanno il memorandum di intesa legato allo sviluppo di un progetto pilota, della durata di 18 mesi, sulla mobilità elettrica a Roma. L’accordo prevede la fornitura di Fiat Fiorino Cargo a trazione elettrica, la condivisione delle informazioni tecniche relative al loro funzionamento e lo studio congiunto di possibili sviluppi in tema di mobilità elettrica, nel territorio di Roma Capitale.

IL PROGETTO DI MOBILITA’ ELETTRICA A ROMA
Un primo lotto di 40 veicoli a trazione elettrica è già stato consegnato ed è già operativo per le strade di Roma. Questo lotto ed i successivi andranno gradualmente a integrare il parco dei veicoli commerciali, attualmente in dotazione di Acea, composto da circa 3 mila unità a stragrande maggioranza modelli del gruppo Fiat.
Accanto al sindaco di Roma il ministro dell’Ambiente Claudio Clini, l’assessore all’Ambiente del Comune di Roma Marco Visconti, Lorenzo Sestino, direttore marketing e vendite Europa della Fiat, Giancarlo Cremonesi presidente Acea.

I VEICOLI ELETTRICI MADE IN FIAT
”Oggi Acea ha fatto un passo molto forte nei confronti della mobilità sostenibile della città di Roma -ha spiegato il sindaco di Roma- a disposizione della città 40 furgoni a mobilità elettrica cui se ne aggiungeranno altri 40. E’ la più grossa flotta, a livello nazionale di trasporto merci, di mezzi tecnici, fatti con energia elettrica. Per noi è un grandissimo risultato -ha proseguito Alemanno- e ringraziamo Acea per avere fatto questa scelta. Una scelta fatta in connubio con la Fiat, una grande industria nazionale che dimostra che c’è la possibilità di investire sulle nostre tecnologie e sul nostro sviluppo industriale”.

LE RETI DI ALIMENTAZIONE
Acea Distribuzione ha programmato investimenti, nei prossimi 5 anni, per oltre 110 mln di euro nello sviluppo di reti intelligenti (smart grid) nella città di Roma, attraverso l’ammodernamento e l’automazione degli impianti esistenti, lo sviluppo di impianti di accumulo di energia e l’utilizzo diffuso di veicoli a trazione elettrica.
La società ha avviato, inoltre, un programma di ricerca per sperimentare nuove e moderne tecnologie di ricarica rapida, di connessione di impianti fotovoltaici, nell’ambito di un progetto di sviluppo sperimentale delle smart grid approvato dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

MENO INQUINAMENTO PER ROMA
”La riduzione delle auto blu farà bene a Roma che sicuramente ridurrà il traffico di queste automobili che passano dappertutto, comprese quelle del mio ministero”. E’ quanto ha dichiarato oggi il ministro dell’Ambiente Corrado Clini che ha partecipato nella piazza del Campidoglio accanto al sindaco di Roma Gianni Alemanno al progetto pilota per la Capitale, sostenuto da Fiat e Acea sulla mobilità elettrica.