I dati diffusi in occasione dell’ultima edizione del congresso Sigo (Società italiana di ginecologia e ostetricia) parlano chiaro: benché i giovani europei abbiano una discreta conoscenza dei metodi di contraccezioni esistenti, molti di loro optano per non utilizzarne alcuno.

Qualche cifra? Gli italiani nella classifica europea si piazzano ad un rispettabile quinto posto, dopo l’Olanda e la Svezia, per la loro capacità di sensibilizzare gli studenti su come adottare comportamenti sessuali corretti, ma si posizionano al penultimo posto per ciò che concerne l’utilizzo di tali metodi contraccettivi e di protezione da malattie sessualmente trasmesse (i primi posti della classifica sono occupati da Germania che vanta un 73%, Paesi Bassi 69% e Francia con il 67%).

L’Italia con il suo 22,4% è decisamente indietro considerando, infatti, che solo il 16,2% delle donne assume la pillola o che il 42% delle under 25 non ricorre ad alcun anticoncezionale durante il primo rapporto sessuale.

photo credit: Jenny Lee Silver via photopin cc