Tutti noi conosciamo i grandi benefici del potassio e le proprietà benefiche che questo elemento contiene. Usato per produrre sale da tavola a basso tenore di sodio, il potassio si usa in medicina per scopi diuretici o antiandrogeni. Ultimamente, però, è stato scoperto che il livello di questo elemento chimico, particolarmente concentrato e rintracciabile in alimenti come le banane, sarebbe di grande aiuto per le donne in menopausa. E’ stato studiato, infatti, che mangiare banane durante questo periodo della vita di una donna riduce il rischio di ictus fino al 27%. Ecco alcuni suggerimenti utili e rimedi naturali efficaci per affrontare al meglio la menopausa.

Lo studio dei ricercatori dell’Albert Einstein College of Medicine di New York ha analizzato le cartelle cliniche di oltre 90mila donne di età compresa tra 50 e 79 anni per circa undici anni. Studiando tutti i casi di ictus presenti nel campione della ricerca è emerso che le donne che assimilavano cibi con maggior quantità di potassio avevano il 12% di probabilità in meno di andare incontro ad un ictus e il 16% di ictus ischemico, con la sofferenza del cervello che non riceve sangue a sufficienza per restare ossigenato. L’assunzione media del minerale all’inizio dello studio era di 2,611 mg al giorno, nonostante le raccomandazioni dell’Oms indicassero un fabbisogno giornaliero di potassio pari ai 3,510 mg, ma solo il 16% delle donne esaminate raggiungeva questa quota.

Una delle principali proprietà del potassio, infatti, è quella di poter controllare la pressione sanguigna ed evitare l’infarto cerebrale. E’ proprio l’ipertensione il fattore principale di rischio per l’ictus e secondo gli studiosi i benefici del potassio sono maggiori quando viene assunto prima che la donna sviluppi una condizione di pressione alta. Mangiare banane può essere quindi un toccasana per chi potrebbe soffrire di questa patologia, ma la sua assimilazione deve essere sempre e comunque moderata: na banana di medie dimensioni, ad esempio, contiene circa 430 mg di potassio, ma bisogna sempre tener conto degli zuccheri contenuti in questo frutto. Se si soffre di diabete il consumo deve essere limitato. Se le banane non sono di vostro gradimento, però, i ricercatori suggeriscono altri alimenti che potrebbero essere assimilati in sua sostituzione come “le patate bianche e dolci e i fagioli bianchi”.

photo credit: Sunchild57 Photography. So busy right now. via photopin cc