Abbiamo visto come – secondo la medicina macrobiotica – l’eliminazione anormale dei sottoprodotti dell’organismo causati da abusi alimentari risultino in prodotti di rifiuto che vengono espulsi attraverso la pelle. A una fase successiva di questo stadio, possono svilupparsi le malattie della pelle vere e proprie.

LE AFFEZIONI GENERALI DELLA PELLE

Le cause più comuni dei problemi della pelle sono da ricercarsi nei cibi animali -  cioè carne, uova, prodotti lattiero caseari, il pesce -  seguiti da zucchero, succhi di frutta, olio ed altri prodotti yin. Alla comparsa di un disturbo della pelle, non dovremmo cercare di arrestare la scarica; piuttosto dovremmo sollecitarne lo sfogo eliminandone allo stesso tempo la causa. Secondo Michio Kushi, una persona affetta da una malattia della pelle dovrebbe iniziare la dieta macrobiotica standard ed evitare cibi seguenti fino a guarigione avvenuta:

  1. tutti cibi di origine animale
  2. il grano saraceno
  3. vari tipi di cibi estremamente yin, come la frutta e i dolciumi
  4. tutti gli alimenti crudi, compresa una sia pur minima quantità di insalata
  5. insalatine a rapida stagionatura, inferiori cioè a 2 mesi
  6. i farinacei

È molto importante che la persona affetta da un qualsiasi tipo di malattia della pelle mangi solo cibi cotti. Ecco un esempio che Kushi riporta in “Medicina macrobiotica”: “Diversi anni fa conobbi una donna che aveva sofferto di una malattia della pelle. Le sue condizioni le avevano impedito di sposarsi e persino di trovare un lavoro per più di vent’anni. La causa del suo problema risiedeva nel consumo di zucchero e, dopo 2 settimane di alimentazione corretta, le sue condizioni erano migliorate di circa il 50%. Quando la rividi dopo altre 2 settimane, il suo miglioramento era poco apprezzabile e non era stato conforme alle aspettative perché la paziente aveva consumato giornalmente un po’ d’insalata. Eliminata l’insalata, il problema si risolse completamente.

TRATTAMENTI NATURALI PER LE MALATTIE DELLA PELLE

I seguenti trattamenti esterni sono d’aiuto nella cura delle malattie della pelle in quanto sollecitano il processo di eliminazione:

  1. Impacchi di acqua di foglie secche e zenzero grattugiato. Fate bollire dell’acqua in un pentolino. Grattuggiate una radice di zenzero fresca ed avvolgete la polpa in una garza. Spegnete il fuoco ed immergete questo “sacchetto di zenzero” nell’acqua caldissima (il volume di zenzero grattugiato dovrebbe essere pressappoco le dimensioni di una palla da golf). Inzuppate il panetto nell’acqua, strizzatelo ed applicatelo sulla parte da curare.
  2. Abluzioni della pelle con crusca di riso. Mettete della crusca di riso in un sacchetto di garza, immergetelo in acqua ben calda e spremetelo. La crusca si scioglierà e l’acqua comincerà a diventare gialla. Lavate allora la parte affetta con un asciugamani o con un panno che sia stato imbevuto di quest’acqua.
  3. Abluzioni con acqua di cenere di legno. Prendete della cenere di legna bruciata nel caminetto, mettetele in acqua calda e mescolate bene. Lasciate riposare finché la cenere non si sia depositata sul fondo. Usate quindi quest’acqua per lavare la pelle. Asciugate delicatamente con un panno.
  4. Applicazione di daikon (ravanelli gigante bianco). Nei casi in cui il paziente soffrisse di prurito strofinate un pezzo di daikon fresco direttamente sulla parte. In mancanza di daikon usate lo scalogno o una cipolla.
  5. Applicazione di olio di sesamo. In presenza di lacerazioni della pelle, si può applicare direttamente sulla parte dell’olio di sesamo.

L’ABBIGLIAMENTO PER CHI SOFFRE DI MALATTIE DELLA PELLE

Le persone affette da malattie della pelle dovrebbero evitare l’uso di coperte di lana e di fibre sintetiche, idealmente ci si dovrebbe servire soltanto di cotone. Anche gli abiti dovrebbero essere di cotone o di altre fibre e vegetali. Ciò è particolarmente importante nel caso di biancheria intima. Invece di sapone o shampoo contenenti sostanze chimiche, si dovrebbe usare crusca di riso avvolta in un sacchetto di carta oppure dei saponi naturali di qualità vegetale.

IL RUOLO DI RENI E INTESTINO NELLE MALATTIE DELLA PELLE

Le malattie della pelle di solito si manifestano quando gli intestini e i reni non riescono più ad eliminare efficacemente i prodotti di rifiuto tossici. Gli intestini e i reni  possono essere rinforzati mediante l’applicazione di impacchi caldi e attraverso un’adeguata alimentazione. Il più efficace degli impacchi è quello di zenzero che dovrà essere applicato su tali organi ripetutamente e direttamente. In sostituzione dell’impacco di zenzero si può ricorrere all’applicazione di sale tostato.

Vedremo prossimamente quando, con l’aggravarsi delle malattie della pelle, insorge anche il cancro.