Contro lo stress pare esserci un’arma efficace. Si tratta del matrimonio, che secondo i ricercatori della Carnegie Mellon University di Pittsburgh (Stati Uniti), sarebbe in grado di tenere a bada lo stress molto più della condizione di single, divorziati o vedovi. Cos’ha portato i ricercatori ad ipotizzare tale conclusione? La presenza di livelli inferiori di cortisolo (ossia l’ormone dello stress) all’interno dell’organismo delle persone sposate.

Come si sono svolti i test della ricerca? Per tre giorni di seguito sono stati monitorati i livelli di cortisolo in circa 572 adulti sani di età compresa tra i ventuno e i cinquantacinque anni. Attraverso tale monitoraggio, i ricercatori avrebbero notato che i livelli del cortisolo, che al risveglio mattutino fanno registrare il proprio picco, calerebbero molto più in fretta nelle persone sposate, portando così un beneficio generalizzato. Il matrimonio e gli effetti che esso ha sullo stress, dimostrerebbe dunque che le relazioni sociali possono influire in qualche modo sulla salute. Un beneficio di cui, evidentemente, non possono usufruire i single, i vedovi e i divorziati: in questi ultimi infatti, i livelli di cortisolo sarebbero nettamente più alti.

Tenere a bada i livelli di cortisolo dovrebbe essere un obiettivo che tutti dovrebbero porsi. Un aumento prolungato di tali valori, infatti, alla lunga potrebbe avere conseguenze sulla salute. Tra queste, l’incapacità del corpo di regolare le infiammazioni oppure il progredire di alcune patologie, comprese quelle oncologiche e cardiache. Conseguenze da cui, evidentemente, sono maggiormente protetti coloro che hanno scelto il matrimonio.