…è vero che esiste l’influenza maschile? E che le donne sopportano meglio il dolore? Nella battaglia tra i sessi, esploriamo meglio i “miti” comuni sulla salute di uomini e donne con l’aiuto della dottoressa Tessa Pollard, antropologa dell’università di Durham ed autrice del famoso libro “Sesso, genere e salute”.

LE DONNE VIVONO PIU’ A LUNGO DEGLI UOMINI

Gli uomini vivono meno che le donne. In Inghilterra e nel Galles, ad esempio, il 42% degli uomini non vive mediamente abbastanza per spegnere le 75 candeline del compleanno, mentre le donne che non arrivano ai 75 anni sono solo il 26%. Gli uomini hanno quindi una vita mediamente più corta di quella delle donne, arrivando a 77.9 anni d’età contro gli 81.9 anni delle donne. La causa di questa differenza sta nelle diverse abitudini di vita. Gli uomini, infatti, fumano di più, e mangiano qualitativamente peggio delle donne. Uno studio recente ha individuato nel fumo la causa per circa la metà della differenza in termini di anni di aspettativa di vita tra i due sessi. L’alcol viene invece al sencondo posto.

…MA FORSE LA TENDENZA SI STA INVERTENDO

Sofrtunatamente però le donne stanno mano a mano prendendo le cattive abitudini degli uomini. Sebbene gli uomini continuino a bere più delle donne, specialmente le adolescenti e le giovani donne stanno adottando lo stesso stile di vita dei maschi per quanto riguarda i drink e l’abitudine a bere. E nonostante il fatto che in passato gli uomini inglesi fumassero molto più che le donne, oggi anche questa differenza si sta riducendo fino ad essere diventata ormai sottilissima. Le patologie che derivano dal fumo, in particolare, ci mettono molto tempo per svilupparsi, così non stiamo ancora vedendo appieno gli effetti di questa nuova ondata di donne che emulano le pessime abitudini degli uomini. Ma come risultato, tra qualche anno, potremmo assistere al ribaltamento della situazione per quanto riguarda il “mito” che le donne vivano più degli uomini.

Del resto, dipende tutto dalle nostre buone o cattive abitudini…