Mangiare formaggio potrebbe aiutare a dimagrire: questo quanto emerso da un recente studio condotto dai ricercatori dell’Università di Copenhagen e Aarhus – in Danimarca – e pubblicato sul Journal of Agriculture and Food Chemistry.

Una vera e propria scoperta scientifica che andrebbe a sfatare un antico mito secondo cui i prodotti lattiero-caseari siano tra i primi responsabili dell’effetto contrario, ovvero dell’aumento di peso.

Lo studio, infatti, ha posto la sua attenzione particolarmente sull’effetto che ha questo prodotto sul metabolismo, andando ad accelerarlo. Confrontando i campioni fecali di quindici uomini con una buona salute – e i quali avevano seguito tre tipi diversi di dieta per due settimane – sarebbe risultato che i livelli di grassi e calorie erano pressoché gli stessi nonostante una fosse ricca di latte parzialmente scremato all’1,5%, la seconda invece prevedeva di assumere almeno 1,7 grammi di formaggio bovino al giorno, mentre la terza risultava essere controllata.

Tuttavia, negli individui che avevano assunto una dieta contenente formaggi avevano mostrato dei cambiamenti nella flora batterica dell’intestino, notando una particolare crescita dei livelli di butirrato. Quest’ultimo non è altro che un acido grasso anti-infiammatorio ritenuto tra i responsabili dell’aumento della produzione di energia e quindi, automaticamente, va ad accelerare il metabolismo, mantenendo stabili le percentuali di grasso corporeo prevenendo lo sviluppo di obesità.

Per questo motivo, quindi, il formaggio potrebbe rientrare tra gli alimenti per ritrovare il peso forma, ma come per ogni altro alimento bisogna considerare sempre la stessa regola: non esagerare nelle dosi se non si vuole incappare nell’effetto contrario.