La parotite, detta comunemente orecchioni, è una malattia virale relativamente lieve, assai diffusa tra i bambini prima dell’introduzione del vaccino trivalente (morbillo, parotite e rosolia). Il virus provoca un caratteristico ingrossamento delle ghiandole parotidi (le più grandi delle tre coppie di ghiandole salivari), situate sotto e davanti agli orecchi. L’ingrossamento può interessare uno o entrambi i lati del volto. A seconda della gravità dei sintomi, si somministrano semplici liquidi o paracetamolo. Sono efficaci anche le cure omeopatiche.

RICONOSCERE I SINTOMI DELLA PAROTITE

I sintomi della parotite si manifestano due o tre settimane dopo l’infezione da parte del virus e comprendono:

  • Dolore e gonfiore su uno o entrambi i lati del volto, davanti e sotto l’orecchio; si protrae per tre giorni circa.
  • Dolore durante la deglutizione.
  • Mal di gola.
  • Febbre.

PERCHE’ INSORGE LA PAROTITE?

Il virus della parotite si diffonde attraverso colpi di tosse e starnuti o per contatto diretto con la saliva della persona infetta. I sintomi sono quasi sempre lievi e, talvolta, assenti. La persona malata può trasmettere la malattia da tre giorni prima dell’ingrossamento delle parotidi a sette giorni dopo.

COME AIUTARE IL BAMBINO

Ecco alcune semplici misure per alleviare il disagio al bambino:

  • Somministrategli bevande fresche per prevenire la disidratazione.
  • Se ha più di tre mesi e presenta febbre, provate il paracetamolo liquido.
  • Garantitegli un’alimentazione nutriente.

I RIMEDI DELLA MEDICINA CONVENZIONALE

In caso di parotite sospetta, consultate sempre il medico. La diagnosi si basa sull’osservazione dell’ingrossamento ai lati del volto. Non esistono terapie specifiche, ma solo misure atte ad alleviare un poco i sintomi. Il bambino va tenuto a casa.

Nei maschi adolescenti può comparire una grave infiammazione a uno o entrambi i testicoli, per la quale è necessario un analgesico potente. Se si manifestano sintomi analoghi in altre parti del corpo, li si tratta di conseguenza. E’ bene in ogni caso consultare il medico.

TERAPIA NUTRIZIONALE

Non sono mai state condotte prove per accertarne il beneficio, ma ai bambini di almeno due anni si possono somministrare senza rischi 500-1000mg di vitamina C al giorno, suddivisi in 3 o 4 dosi giornaliere, e 10-15mg di zinco una o due volte al giorno, per tutta la durata della malattia.

OMEOPATIA

Per la parotite sono indicati i rimedi Mercurius solubilis, Pulsatilla e Belladonna, da somministrare nella dose di due granuli 6CH, tre o quattro volte al giorno. In caso di dubbio o di scarsa efficacia, consultate un omeopata qualificato.

[Dubbi sull'omeopatia? Leggi qui le nostre FAQ.]