Le malattie della pelle sono di varia natura e, dall’eczema alla dermatite atopica, non si hanno cure risolutive alla loro recidiva: i rimedi, infatti, sono palliativi atti a contenere le irritazioni. I ricercatori inglesi, che da anni si occupano di queste patologie, hanno messo a punto un derma sintetico che potrà agevolare la scoperta di nuove cure definitive col fine di migliorare la qualità della vita dei pazienti dermatologici.

La pelle artificiale è stata sintetizzata a partire da cellule staminali umane. La sua importanza dal punto di vista della ricerca è data dalla maggiore permeabilità a microbi e batteri rispetto alla pelle umana. Ciò permetterà, stando a quanto affermato dai ricercatori del King’s College di Londra, di capire in che maniera la barriera cutanea è compromessa dall’insorgere delle malattie della pelle (se vuoi scoprire i rimedi naturali per la cura della pelle clicca qui).

Il San Francisco Veteran Medical Center, che ha collaborato con l’istituto inglese, ha spiegato che le cellule staminali sono state programmate grazie a una ricerca che dura da due anni e che con tutta probabilità metterà uno stop alla sperimentazione animale. Si è dimostrato, infatti, che la pelle artificiale è molto più simile a quella umana rispetto a quella animale (almeno in ambito cosmetico).

photo credit: Matteo Bagnoli via photopin cc