La psoriasi è una malattia cutanea non contagiosa. Si presenta in varie forme e non esiste un trattamento risolutivo. La psoriasi è caratterizzata da un eccessivo turn-over cutaneo, con chiazze di pelle ispessita e infiammata, coperte da scagliette.

CHE FARE IN CASO DI PSORIASI

Chi ne soffre deve evitare la secchezza cutanea che può favorire il prurito e fastidio. Un’utile cura per la pelle psorisiaca è l’acqua  termale. I soggetti che soffrono di psoriasi dovrebbero inoltre evitare di vestirsi con abiti sintetici, stretti, con elastici o bottoni che possono creare dei piccoli traumi o irritazioni.

RIMEDI FITOTERAPICI PER LA PSORIASI

Il trattamento tradizionale è a base di erbe che purificano il sangue: un infuso di radice di tarassaco, di fiori di trifoglio dei prati e di bardana può favorire il processo di disintossicazione: mettete 1 cucchiaio di ogni erba in un sacchetto di tela, prelevatene 1 cucchiaino e mettete in infusione in una tazza di acqua calda per 10 minuti; filtrate e bevete 2-3 volte al giorno. E’ molto utile abbinare l’assunzione del macerato glicerico Juglans regia, nella dose di 50 gocce 3 volte al giorno, 15 minuti prima dei pasti.

INTEGRATORI

  • Vitamina C, 500-1000 mg al giorno. La sua azione antiossidante protegge la pelle e ne favorisce la rigenerazione.
  • Vitamina E, 200-400 UI al giorno. Protegge la pelle e ne previene la disidratazione.
  • Zinco, 50-100 mg al giorno. Favorisce la guarigione.

OMEOPATIA

In caso di psoriasi accompagnata da ansia, irrequietezza motoria, talvolta depressione, con timore del freddo e dell’umidità: Arsenicum album. Se il disturbo si manifesta con la perdita di piccole squame e lesioni rosate e il prurito locale migliora con il freddo: Arsenicum iodatum. Per psoriasi localizzata sulle mani e sui piedi con la cute molto secca e screpolata: Graphites.

Il rimedio prescelto va assunto alla 5CH, nella dose di 3 granuli, 2 volte al giorno.

AROMATERAPIA

Sembra che le essenze pure di bergamotto e lavanda possono tenere sotto controllo l’affezione se usate durante il bagno (10 gocce dell’olio prescelto da porre in 1 cucchiaio di miele e quindi diluire nell’acqua della vasca) o sotto forma di lozione o di olio (2-3 gocce di essenza per 1 cucchiaio di olio vegetale, per esempio olio di mandorle dolci, o di lozione base).

FIORI DI BACH

  • Crab Apple viene suggerito quando si provano sensazioni di disgusto e di vergogna nei riguardi della malattia.
  • Willow se si nutre risentimento per la malattia stessa.
  • Per alleviare il prurito usate la crema Rescue Renedy.

Dosi in ogni caso: 4 gocce del rimedio prescelto 4 volte al giorno.

[Attenzione: le dosi e le formule consigliate sono frutto di combinazioni che possono variare a seconda della condizione soggettiva e la loro efficacia dipende dalla sensibilità personale del paziente. Prima di procedere con l'inizio di una cura, se non siete già esperti, consultatevi con un naturopata, un erborista o un omeopata di fiducia che si accerti che non vi siano controindicazioni alla cura. Se il problema persiste o se i sintomi peggiorano, rivolgetevi subito a un medico.]