Sembra proprio che molto presto si potrà trovare in commercio il primo vaccino al mondo contro la malaria. L’European Medcines Agency ha infatti espresso parere positivo su Mosquirix jab, un siero che sembra essere sia efficace sia sicuro, anche per i più piccoli che vivono nelle zone africane più a rischio.

Ad aver sviluppato il vaccino contro la malaria è stata la GlaxoSmithKline, in collaborazione con il Path Malaria Vaccine Initiative (programma globale lanciato dall’organizzazione internazionale nonprofit PATH, il cui scopo era appunto quello di contribuire alla scoperta e alla successiva produzione di un vaccino per combattere la malaria da rendere disponibile e accessibile per tutti).

Il Mosquirix jab si candida dunque a diventare il primo vaccino al mondo efficace e sicuro per combattere la malaria, una malattia che colpisce ancora oltre duecento milioni di persone ogni anno e che nel 2013 ha provocato la morte di quasi seicento mila individui. La decisione finale spetta ora all’Organizzazione Mondiale della Sanità, i cui tempi di valutazione dovrebbero essere pronti nel giro di un anno.

Quanto dovrebbe costare questo vaccino contro la malaria? L’azienda che lo produrrà non ha ancora svelato il prezzo ufficiale ma ha dichiarato di non voler trarre profitti da esso. Per Ripley Ballou, che ha lavorato per oltre trent’anni nella speranza di riuscire ad arrivare a questo risultato, è una sorta di sogno che si avvera.