Il mal di testa è un disturbo largamente diffuso tra la popolazione: ne soffrono quasi nove persone su dieci almeno una volta nella vita, ma nella maggior parte dei casi si tratta di un sintomo benigno. Si definisce mal di testa un dolore generico, che colpisce la regione della testa irradiandosi via via fino al collo. Esistono tuttavia centinaia di forme di mal di testa, distinguibili in base alla localizzazione del dolore, all’intensità dello stesso, alla ciclicità del disturbo ed al modo con cui si manifesta. Nella maggior parte dei casi alla base degli attacchi vi sono fattori emozionali, stress, digiuno e farmaci, ma anche il relax dei giorni festivi dopo una settimana di intenso lavoro può determinare il mal di testa, la cosiddetta emicrania del week end. A contribuire al mal di testa possono poi essere anche alcuni alimenti, o sostanze in essi contenute, come nel caso del glutammato monosodico contenuto nei dadi da cucina, i nitriti presenti negli insaccati, l’alcol, il cioccolato, la soia e i formaggi fermentati e stagionati. Altre cause possono essere i cambiamenti climatici, l’eccesso di caffeina, alcune essenze utilizzate per la preparazione dei profumi o variazioni ormonali. Vediamo allora quali sono le tipologie di mal di testa esistenti e i rimedi naturali per combatterlo.

In particolare si distinguono tre tipi di mal di testa primari:

Emicrania: può durare da poche ore a diversi giorni e consiste in attacchi acuti ad una metà del cranio, in genere è accompagnati da nausea, vomito, eccessiva sensibilità alla luce e ai rumori. L’emicrania compare spesso in età giovanile-adolescenziale e può avere componente ereditaria.

Cefalea tensiva: colpisce generalmente durante l’età adulta;  non ha origine ereditaria e può addirittura protrarsi per intere settimane, mesi o anni. Rispetto all’emicrania il dolore è più diffuso ed  interessa tutto il capo, ma non interferisce con lo svolgimento delle attività quotidiane. Generalmente si tratta di un disturbo legato a forti tensioni, stress e nervosismo e si accompagna a stati d’ansia e depressione.

Cefalea a grappolo: si manifesta attraverso attacchi di dolore molto intenso e localizzati all’orbita e alla tempia. La durata degli attacchi è breve, ma la loro intensità è davvero forte.

Mal di Testa causato dall’aria condizionata

L’esposizione all’Aria Condizionata può causare anche forti cefalee e mal di testa, dovuti proprio ad un cambiamento drastico della temperatura, con conseguenti reazioni dolorose.

Di solito il disturbo è localizzato e limitato nel tempo, tuttavia rimedi naturali efficaci possono essere gli antinfiammatori, come lo zenzero o tisane a base di melissa, fiori di arancio o camomilla.

Per chi soffre di questi disturbi, causati dall’esposizione all’aria condizionata, è sempre opportuno non esporsi direttamente con la testa alle fonti di aria.

Alimentazione in caso di mal di testa

Il mal di testa può essere prevenuto o curato con un’alimentazione sana ed equilibrata, fatta di proteine, carboidrati, frutta, cereali e soprattutto pochi grassi. Per chi soffre di questo disturbo un valido alleato è costituito da  frutta e verdura, ricche di antiossidanti (vitamina C ed E), ma anche dall’acqua, spesso, infatti, causa di emicranie è la disidratazione. Prima di ricorrere ad analgesici, in caso di mal di testa è dunque sempre bene domandarci se durante la giornata abbiamo bevuto abbastanza. Assolutamente da evitare sono invece: tutti gli alimenti difficili da digerire, come le fritture; alimenti ricchi di grassi; vino, birra e alcolici in genere, alimenti molto salati; latte e derivati; alimenti ricchi di nitrati (es. carni in scatola, salumi, pesci marinati); cioccolato; cibo cinese, che fa largo uso di glutammato monopodico, esaltatore di sapidità contenuto, ad esempio, nella salsa di soia; aspartame ed infine noci e frutta a guscio in genere.

Rimedi fitoterapici per il mal di testa

Nella cura del mal di testa, la fitoterapia impiega tisane, tinture madri o estratti secchi di erbe e piante officinali con proprietà antinfiammatoria e analgesica, capaci di inibire la sintesi delle prostaglandine, responsabili del dolore e dell’infiammazione dei tessuti, ma anche piante ad azione antispasmodica e calmante sulla muscolatura.

Artiglio del diavolo: particolarmente utile in caso mal di testa da artrosi cervicale grazie alle proprietà analgesiche e antipiretiche.

Melissa e Passiflora: hanno proprietà sedative e ansiolitiche, sono ottimi rilassanti muscolari e calmanti del sistema nervoso;

Tisane rilassanti a base di melissa, valeriana, camomilla e fiori di arancio sono inoltre indicate per indurre il rilassamento, allontanando il mal di testa da stress.

Aromaterapia per il mal di testa

Arancia, citronella, eucalipto, lavanda, menta piperita e sandalo sono solo alcuni dei tanti aromi impiegabili nella lotta all’emicrania. Tali profumi sono utilizzabili sia sotto forma di oli essenziali, sia sotto forma di candele e saponi. Le essenze balsamiche possono invece essere impiegate anche per frizionare tempie e fronte, con un immediato senso di sollievo.

Olio essenziale di lavanda: assunta sotto forma di gocce essenziali, è un’efficacissima cura naturale contro il mal di testa, poiché esercita un’azione riequilibrante del sistema nervoso centrale. La lavanda allevia dunque il mal di testa e i disturbi causati dallo stress agendo sull’ansia, l’agitazione e il nervosismo.

Olio essenziale di menta: ad azione calmante del sistema nervoso centrale, è consigliato in tutti i disturbi psicosomatici, nel trattamento dell’emicrania dovuta a fattori ambientali, per dare sollievo alle tensioni cervicali o in caso di stanchezza.

Olio essenziale di eucalipto: indicato in caso di mal di testa causato da sinusite, rinite e congestione alle vie aree superiori.

Per alleviare il dolore è in ogni caso consigliabile cercare di rilassarsi e respirare profondamente. A volte il mal di testa può essere infatti causato o peggiorato da un inadeguato apporto di ossigeno, o cattive posture e scarpe sbagliate. E’ bene quindi sedersi assumendo una posizione il più possibile corretta e concentrarsi sulla respirazione.

Riflessologia, massaggi ed agopuntura potrebbero inoltre costituire valide alternative per trattare forti mal di testa cronici.