Vitamina C

Il collagene è una sostanza fondamentale cui dipendono la robustezza e l’elasticità dei dischi cartilagini che separano fra loro le vertebre. Una relazione ha evidenziato che la dose giornaliera di 1500-2500 mg di vitamina C, importante per la formazione del collagene, aiuta ad alleviare il mal di schiena e a ridurre il ricorso agli interventi di ernia al disco. Chi soffre di dolore al dorso o al collo, può assumere 1000 mg di vitamina C, 2 volte al giorno.

Glucosamina Solfato

Questa sostanza è un costituente dei dischi intervertebrali. L’esperienza clinica indica che, assunta nella dose di 500 mg 2 o 3 volte al giorno, facilita la guarigione e la riparazione dei dischi danneggiati. Si può usare anche l’idrocloruro di glucosamina.

Vitamina D

Per la cura del mal di schiena cronico, la vitamina D può essere un valido coadiuvante. Uno studio condotto nel 2003 ha preso in esame soggetti che soffrivano di questo disturbo da almeno 6 mesi e senza una causa evidente. In seguito alla terapia con 5.000 o 10.000 IU di vitamina D al giorno, assunti per 3 mesi, tutti coloro che avevano un precedente deficit di questa sostanza hanno mostrato notevoli segni di miglioramento. La terapia è utile soprattutto per chi si espone poco al sole, poiché la vitamina D riforma per gran parte grazie all’azione del sole sulla pelle.

ATTENZIONE

Consultare il medico prima di assumere vitamina C con antibiotici o warfarin, e vitamina D con verapamil.